menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La caserma dei carabinieri di viale Trieste a Udine, sede del comando provinciale

La caserma dei carabinieri di viale Trieste a Udine, sede del comando provinciale

Delitto Gobbato: ascoltato anche l'ex fidanzato della ragazza

Per ora nessuna persona tra i conoscenti delle vittima e tra chi stava correndo in quel momento sull'ippovia figura tra gli indagati. L'arma del delitto non è stata ancora trovata

Poche luci sul delitto che ha causato la morte di Silvia Gobbato, la 28enne praticante legale uccisa a coltellate poco dopo le 13.00 di ieri.

Oltre a Giorgio Ortis e alla persona che ha rinvenuto il cadavere anche l'ex fidanzato è stato ascoltato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Udine, che stanno indagando per fare luce sull'omicidio della ragazza, accoltellata ieri lungo l'ippovia del Cormor, all'altezza di Plaino.

SILVIA GOBBATO: IL RICORDO DELLA MARATONINA UDINESE

OMICIDIO GOBBATO: INDAGATO GIORGIO ORTIS

FONTANINI: "ATTI CHE NON APPARTENGONO ALLA NOSTRA CULTURA"

Nella caserma dei carabinieri di Udine, in viale Trieste, sono state sentite diverse persone, tutte informate sui fatti. Per adesso non c'è nessun indagato, né tra i passanti che hanno percorso l'ippovia quando la ragazza è stata uccisa e nemmeno tra chi conosceva la ragazza.

L'arma del delitto, un coltello, non è stata ancora trovata. I carabinieri l'hanno cercato a lungo sulla scena del crimine, anche con l'ausilio di un metal detector.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento