rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
verso le elezioni comunali 2023 / Centro / Via Nicolò Lionello, 1

Bene, bravi, bis? La giunta Fontanini si auto promuove. "Pronti a governare ancora"

A parlare è stato il sindaco, in occasione del bilancio di fine anno. "Chiediamo ai cittadini di rinnovarci la fiducia dopo cinque anni di amministrazione in cui abbiamo raddrizzato le sorti di questo Comune"

Si scrive conferenza stampa "di fine anno" ma si legge "di fine legislatura", con la proiezione alle amministrative della prossima primavera. Oggi, in sala Ajace, sindaco e assessori hanno fatto i conti sul 2022, strizzando tutti e due gli occhi alle elezioni del 2023. "Un anno complesso" ha commentato Fontanini, "che chiudiamo con soddisfazione e risultati importanti". Tipo? "Niente aumento delle tasse" sostiene il primo cittadino, ma la Tari, anche se la più bassa d'Italia, in base al rapporto di Cittadinanzattiva costa di più. Pazienza, perché secondo quanto riferito "il debito del Comune è sensibilmente diminuito".

Finanziamenti

Altre buone nuove: la somma dei finanziamenti ricevuti dal Governo supera i 60 milioni di euro. L'ultimo risale a due giorni fa, quando il Ministero ha assegnato al comune di Udine 10 milioni per la ristrutturazione del mercato ortofrutticolo. "Questo significa che la nostra città non è isolata o emarginata, bensì si è vista riconoscere quello che ha richiesto – ha spiegato Fontanini – e nel 2023 dovremo fare le gare, assegnare i lavori e partire con i cantieri". 

Quanto fatto

Il sindaco ha pure ricordato come nello scorso febbraio Udine sia stata fra le prime città in Italia a organizzarsi per ospitare uomini e donne in fuga dalla guerra in Ucraina. Fontanini si è soffermato su quelli che considera i provvedimenti più significativi dell'anno che sta per concludersi: l'organizzazione de "La forma dell'infinito", l'avvio della riqualificazione dell'ex Dormisch (by Danieli), l'acquisto dell'ex cinema Odeon (non è ancora chiaro cosa ospiterà), il rafforzamento della sicurezza con più di 60 nuove telecamere, i moltissimi interventi effettuati sulla viabilità (il più rilevante riguarda le rotatorie in viale Venezia), le numerose piste ciclabili, la realizzazione del secondo bosco urbano cittadino e la concessione della costruzione di un nuovo impianto fotovoltaico nell' ex discarica di San Gottardo, la presentazione del progetto del nuovo palasport Carnera.

Pronti a confrontarci

"In conclusione, possiamo dirci soddisfatti e guardiamo con ottimismo al 2023, quando ci saranno le elezioni comunali. Siamo pronti a confrontarci con i nostri avversari politici e a chiedere ai cittadini di rinnovarci la fiducia dopo cinque anni di amministrazione in cui abbiamo raddrizzato le sorti di questo Comune". La campagna elettorale è già iniziata da un po', ma così Fontanini – intenzionato a stare a palazzo D'Aronco per un lustro ancora – la rende già vivace. Del resto, se non ha mai perso un'elezione in carriera c'è più di qualche motivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bene, bravi, bis? La giunta Fontanini si auto promuove. "Pronti a governare ancora"

UdineToday è in caricamento