Attualità Centro / Via Gorghi, 3

Il Comune di Udine compra l'ex Cinema Odeon

La cifra destinata all'acquisto ammonta a 650 mila euro

esterni cinema odeon - fonte web

Del recupero dell'ex cinema Odeon si parla ormai da anni. Chiuso nel 2003, l'edificio è un luogo iconico della città di Udine che in molti sperano possa essere recuperato e restituito ai suoi antichi fasti. Ora sembra essere arrivato il momento giusto. L'amministrazione comunale ha deciso di stanziare 650mila euro per l'acquisto dell'immobile (poi sarà necessario trovare una cifra anche sei volte superiore per sistemarlo ndr). L'intento è quello di recuperare la struttura e trasformarla in un polo museale dedicato ai fratelli Basaldella, almeno stando a quanto dichiara il primo cittadino. Un progetto di questa tipologia potrebbe rientrare nel vincolo posto dalla soprintendenza ancora nel 2003, che obbliga l'immobile ad avere la stessa destinazione d’uso che aveva in precedenza.

La storia

Inaugurato nel 1936 è l'ultimo lavoro di Ettore Gilberti. Lo stile si discosta dall'eclettismo di precedenti edifici, ma si avvicina al novecentismo degli anni '30. Il complesso è diviso in tre settori: la parte centrale comprende la struttura del cinema, le parti laterali hanno destinazione commerciale al pianterreno e residenziale ai piani superiori; il tutto coronato da un quinto piano residenziale, con una cornice modanata in pietra artificiale che separa quarto e quinto piano. La facciata principale è alleggerita da vetrate con struttura in pietra artificiale che danno luce all’atrio e al foyer della prima galleria. La sala cinematografica si prestava a un uso bivalente: togliendo lo schermo si usufruiva di un palcoscenico, anche se non profondo.Per ottimizzare l’acustica, le pareti furono rivestite in faesite dorata, decorata con figure mitologiche da Ugo Rossi.Gli ambienti sono decorati da altorilievi di Antonio Franzolini con storie di Orfeo.

Le dichiarazioni

Il sindaco Pietro Fontanini ha sottolineato: "Vogliamo recuperare questo spazio e farlo diventare la casa dei fratelli Basaldella. Visti gli spazi potrebbero essere realizzate anche una biblioteca e un'area dedicata ai giovani. Il primo tassello è stato messo e presto potremmo restituire alla città questo gioiello architettonico. Udine, non solo città del Tiepolo, ma anche città dei fratelli Basaldella, massimi esponenti della scuola friulana d'avanguardia del '900." Aggiunge Fabrizio Cigolot, assessore alla cultura: "Oggi sono molto felice. L'approvazione dello stanziamento dei fondi per l'acquisto dell'ex cinema Odeon è qualcosa di epocale. Si tratta solo di un primo passo, ma verso la direzione giusta. Procederemo al recupero in modo consono per restituire all'edificio tutta la sua straordinaria e peculiare bellezza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Udine compra l'ex Cinema Odeon

UdineToday è in caricamento