Giulio Regeni, in Egitto parlano di "incidente stradale"

L'informazione è riportata dai media egiziani. La scoperta è stata fatta alla periferia del Cairo, nella zona sud occidentale

Il corpo di Giulio Regeni - 28enne studente friulano che si trovava al Cairo per un periodo di studio - è stato trovato senza vita alla periferia della capitale egiziana, nella zona di Hazem Hassan.

«INCIDENTE STRADALE». Sul corpo del ragazzo ci sono bruciature. Lo riporta una fonte a conoscenza dei dettagli del caso all'Associated Press. Il direttore dell'Amministrazione generale delle indagini di Giza, il generale Khaled Shalabi, ha sostenuto che «non c'è alcun sospetto crimine dietro la morte del giovane italiano Giulio Regeni, il cui corpo è stato ritrovato sulla strada desertica Cairo-Alessandria»: lo riporta il sito egiziano 'Youm7'. In dichiarazioni esclusive al sito, il generale ha indicato che le indagini preliminari parlano di un incidente stradale e ha smentito che Regeni «sia stato raggiunto da colpi di arma da fuoco o sia stato accoltellato».

LE REAZIONI IN FRIULI E IN ITALIA: LA PROCURA DI ROMA APRIRÀ UN'INCHIESTA

L'ULTIMO VIAGGIO. La scomparsa di Regeni è stata ufficializzata il 31 gennaio, a una settimana di distanza dall’ultimo giorno in cui si sono avute sue notizie. Ha preso un vagone della metropolitana, e poi di lui non si è saputo più nulla. I suoi genitori si sono precipitati nel paese africano, mentre il governo si è attivato tramite il ministro Gentiloni, che ha contattato l’omologo egiziano Sameh Shoukry per richiedere il massimo impegno nella ricerca. 

LE RICERCHE. Per cercare informazioni sullo studente - si trovava sul posto per una ricerca del suo dottorato all’Università di Cambridge - si è subito mobilitato anche il web. L’hashtag #whereisgiulio ha scalato in pochi giorni le classifiche delle tag più popolari, rivelando la grande solidarietà nei suoi confronti e la popolarità del ragazzo tra tutti quelli che lo hanno conosciuto per motivi di studio e lavoro. L'impegno, purtroppo, non è servito a risolvere la situazione, che si è conclusa nel modo in cui nessuno avrebbe mai desiderato nella serata di mercoledì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento