Boom di ordini durante la quarantena, ristorante assume e cerca altro personale

Un'attività di Udine ha aumentato il lavoro con le consegne a domicilio: al via i video colloqui per cercare due figure da dedicare alla gestione degli ordini e alle consegne

Le pietanze preparate dal Banshi

Ristorante cerca personale. Solo a scriverlo, visti i tempi, pare un'assurdità, invece è realtà. 

Un'eccezione, lo sappiamo, in un momento come questo in cui i pubblici esercizi sono in forte difficoltà, ma allo stesso tempo anche una storia che potrebbe incoraggiare i ristoratori a pensare al presente e al futuro con uno spirito diverso. Un modello che non può essere riproposto per tutti i comparti della ristorazione, una cacio e pepe per asporto è complicata da proporre, ma che racconta lo spirito del re-inventarsi di un ristorante giapponese di Udine. 

Il racconto

«Banshi - ci racconta il titolare Zhutaj Bledar - sta reggendo il colpo facendo un ottimo lavoro con le consegne a domicilio tutti i giorni, 7 su 7, e ciò ha permesso che si creassero le condizioni per assumere un’altra persona da inserire nel nostro organico. La mole di lavoro, infatti, ha raggiunto livelli importanti e, per continuare a dare un servizio alla nostra altezza, abbiamo potenziato il nostro staff. Come se non bastasse, negli ultimi giorni, le consegne sono cresciute e sono felice di dover assumere altre due figure per la gestione degli ordini e il raggiungimento dei clienti».

Ancora assunzioni

Decidere di potenziare con tre figure il personale al tempo del Coronavirus, è decisamente un passo importante, ma Zhutaj Bledar a tal proposito non ha alcun ripensamento: «Mandateci il curriculum info@banshi.it e vi richiameremo per  effettuare un primo contatto conoscitivo attraverso video chiamata, per successivamente procedere all’assunzione, come abbiamo fatto con l’ultimo arrivato nel nostro gruppo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Premio produttività

Nonostante la paura del contagio, la risposta dei dipendenti è stata così buona che il titolare ha deciso di ringraziarli con un premio produttività:  «Sono grato del lavoro svolto dai miei ragazzi che non hanno mollato un secondo, restando sempre in prima linea assieme a me. Operiamo in totale sicurezza, ma non è stato facile affrontare tutto ciò. Proprio per questo, ringrazierò tutti i dieci dipendenti con 200 euro extra in busta, per dimostrare loro la mia gratitudine per il  lavoro eccellente che fanno ogni giorno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

  • Caffè, brioche, aperitivo e pizza tutto sullo stesso tavolo: la singolare protesta di un ristoratore udinese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento