rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
pronto soccorso in affanno

Pronto soccorso in affanno: "Da parte della Regione Fvg è necessario un cambio di passo"

Continua la criticità del Pronto soccorso di Udine. Per la consigliera regionale Simona Liguori (Cittadini), è necessario un cambio di passo

Continuano le criticità del Pronto soccorso di Udine, con attese oltre le due ore per la presa in carico. Nei giorni scorsi abbiamo raccontato della decisione di attuare il piano di emergenza, chiudendo alcuni reparti per permettere il deflusso di pazienti dall'area emergenza. Ad oggi, lunedì 26 dicembre, la situazione numerico parla di una sessantina di pazienti in attesa.

pronto soccorso

"Anche a causa della perdurante chiusura degli ex Pronto soccorso di Cividale e di Gemona, l'ospedale di Udine riceve enormi sollecitazioni alle quali viene sottoposto il personale", afferma in una nota la consigliera regionale Simona Liguori (Cittadini), presente alla manifestazione a sostegno degli operatori del Pronto soccorso di Udine, organizzata dalla Associazione Tutela Diritti del Malato. "Da parte della Regione è necessario un cambio di passo urgente nella riorganizzazione dei percorsi intraospedalieri e con il territorio dove medici di famiglia e medici di guardia medica sono in sofferenza", conclude Simona Liguori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pronto soccorso in affanno: "Da parte della Regione Fvg è necessario un cambio di passo"

UdineToday è in caricamento