rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
tessera

Sconto carburante: ecco cosa succederà in Friuli

"Nonostante la riduzione dello sconto nazionale sui carburanti, in Friuli Venezia Giulia i prezzi dei carburanti restano competitivi rispetto a quelli dei Paesi esteri confinanti", commenta l'assessore Scoccimarro

Cambia la misura che riguarda la riduzione delle accise sui carburanti, in vigore dallo scorso 22 marzo 2022 e che scadrà il prossimo 31 dicembre. Il governo Meloni ha cambiato dall'1 dicembre scorso la misura: numeri alla mano, lo sconto passa da 30,5 centesimi di euro al litro a 18,3 centesimi per la benzina e il gasolio, mentre scende da 0,085 euro per chilogrammo a 0,051 euro per il Gpl (Gas petrolio liquefatto). La nota di aggiornamento del documento di economia e finanza, pubblicata dal ministero dell'Economia e delle finanze, stabilisce che il prossimo decreto Aiuti (quater) riproporrà il taglio delle accise. Si tratta di un intervento che, come già avvenuto negli scorsi mesi, sarà con molta probabilità rinnovato per cercare di far fronte a una crisi provocata dallo scoppio della guerra in Ucraina che ha portato il costo dei carburanti ad aumentare vertiginosamente.

In Friuli Venezia Giulia

"Nonostante la riduzione dello sconto nazionale sui carburanti, in Friuli Venezia Giulia, grazie allo sforzo economico di 55 milioni di euro, i prezzi dei carburanti restano competitivi rispetto a quelli dei Paesi esteri confinanti. I nostri concittadini, grazie allo sconto di 29 centesimi sulla benzina e di 20 centesimi sul diesel, nei comuni in Area 1, pagano il carburante al prezzo piu basso d'Italia eguagliando (o addirittura sotto) la concorrenza oltreconfine". La precisazione giunge dall'assessore alla Difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro, che ribadisce "lo sconto ulteriore per i detentori di auto ibride di ulteriori 5 centesimi al litro di carburante. La misura permette di ridurre l'inquinamento aggiuntivo determinato dal turismo del pieno e mantenendo risorse economiche nel nostro Paese". Nelle prossime settimane partirà anche la sperimentazione della nuova app che, "grazie alla mia riforma normativa da poco approvata dal Consiglio regionale - ha commentato Scoccimarro - permetterà di dematerializzare la tessera, godere di molti servizi e darà la possibilità alla Giunta di intervenire prontamente in periodi di particolare crisi o necessità innalzando lo sconto fino a un massimo di ulteriori 10 centesimi al litro per i residenti nei comuni a 10 km dal confine di Stato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconto carburante: ecco cosa succederà in Friuli

UdineToday è in caricamento