Triste epilogo, ritrovata la salma della turista tedesca precipitata dal Mangart

Il Soccorso Alpino ha individuato il corpo senza vita della donna precipitata ieri durante un'escursione. Ancora sotto shock l'amica che la accompagnava

Immagine d'archivio

Ricerche concluse per il Soccorso Alpino impegnato da ieri nella ricerca di una donna precipitata dal gruppo delle Ponze, dove era in escursione con un'amica che l'ha vista svanire nel vuoto. Il corpo senza vita della donna è stato rinvenuto in un punto molto impervio della montagna dopo ore di ricerche.

L'incidente

La donna, come vi abbiamo raccontato stamani nel nostro precedente articolo, è precipitata in un settore particolarmente franoso della montagna, quello che dal Rifugio Zacchi conduce alla cosiddettà porticina in territorio sloveno. Non è ancora chiaro cosa sia accaduto. Ancora sotto shock la compagna di escursione che ha assistito alla scena e contattato immediatamente i soccorsi, prima di essere trasportata in ospedale.

Il recupero

Le operazioni di recupero della salma si sono concluse intorno alle 16. La donna - E. J, classe 1950, di Villingen, comune del Land del Baden - Württemberg - è precipitata per circa centocinquanta metri perdendo la vita ed è stata la sua compagna di gita, anche lei di Villingen, a chiamare i soccorsi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in mare a Portopiccolo, è quello dell'udinese scomparsa da casa

  • Mamma e figlia mollano tutto, si diplomano insieme e aprono un locale

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • In onda stasera su Rai1 il film di Oleotto girato a Udine

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • 50 ettolitri di vino "abusivo" in una cantina, maxi multa per il proprietario

Torna su
UdineToday è in caricamento