Tragedia sul campo di Sevegliano: Fabio Zuccheri muore a soli 20 anni

Il giovane, portiere del Sevegliano e originario della vicina Palmanova, si stava allenando con i suoi compagni di squadra per la preparazione estiva quando si è accasciato al suolo

Fabio Zuccheri

Erano passate da poco le 20.30 quando Fabio Zuccheri, classe 1995 di Palmanova, aveva iniziato ad allenarsi per la stagione in arrivo con i nuovi compagni del Sevegliano, sul campo della frazione di Bagnaria Arsa. Gli è bastato poco più di un giro di riscaldamento lungo il rettangolo verde per sentirsi male ed accasciarsi a terra.

UNA FAMIGLIA SEGNATA DA DIVERSE TRAGEDIE

A soccorrerlo subito Enrico Gattesco, preparatore dei portieri della squadra gialloblu, che ha provato a rianimarlo praticandogli il massaggio cardiaco. I soccorsi sono arrivati da lì a poco, ma per il ragazzo non c’è stato nulla da fare, e la sua vita si è spenta a soli 20 anni. 

LE INDAGINI DELLA PROCURA: AUTOPSIA E ACCERTAMENTI SULLE VISITE MEDICHE

Potrebbe interessarti

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

  • E' vero che le zanzare preferiscono pungere certe persone rispetto ad altre?

I più letti della settimana

  • Schianto mortale in Slovenia, perde la vita un 48enne friulano

  • Gianpiero, l'operazione è conclusa e riuscita

  • È friulano il migliore giovane neurologo d'Europa

  • Bambina di due anni trova una bomba scavando una buca in spiaggia

  • Scompare da casa e tenta il suicidio, i poliziotti la salvano per miracolo

  • Incidente mortale in Slovenia, la vittima è un 48enne di Palmanova

Torna su
UdineToday è in caricamento