La scomparsa di Fabio Zuccheri: una vita segnata da diverse tragedie

Tre gli zii del ragazzo che se n'erano andati in circostanze dolorose. Un destino avverso per la famiglia del giovane portiere

Fabio Zuccheri

Ci sono dei precedenti dolorosi nella vita della famiglia di Fabio Zuccheri, il giovane 20enne che ieri sera si è accasciato al suolo  - senza riprendere più conoscenza - durante il suo primo allenamento con il Sevegliano, squadra che si sta preparando al campionato di Promozione.  Tre gli zii del ragazzo - secondo quanto riporta Il Gazzettino - che sono morti in circostanze drammatiche: Ferruccio Zuccheri perse la vita a 16 anni di età a causa di un incidente stradale; venne travolto da un mezzo, decedendo sul colpo. Fulvio Zuccheri, 49 anni, che aveva giocato a calcio in serie A, fu stroncato da un malore durante una partita tra vecchie glorie.

LE INDAGINI DELLA PROCURA: AUTOPSIA E ACCERTAMENTI SULLE VISITE MEDICHE

Un terzo zio, infine, Giorgio Zuccheri, che militava prima nelle giovanili della Triestina e successivamente nel Pordenone, è morto nel suo letto pochi anni fa. Una serie di circostanze paradossali e al tempo stesso drammatiche, che raccontano la storia di una famiglia con cui il destino non ha avuto nessuna pietà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre a Taylor c'è di più! Il piccolo esercito di influencer made in Friuli

  • Michelle Hunziker festeggia il compleanno in Carnia con grappa, polenta e speck di Sauris

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Martignacco, sequestrati 100 chili di pesce al ristorante

  • Due fotografi friulani tra i migliori al mondo nell'immortalare i matrimoni

  • Dopo sette anni di attività chiude la gelateria Grom di Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento