La scomparsa di Fabio Zuccheri: una vita segnata da diverse tragedie

Tre gli zii del ragazzo che se n'erano andati in circostanze dolorose. Un destino avverso per la famiglia del giovane portiere

Fabio Zuccheri

Ci sono dei precedenti dolorosi nella vita della famiglia di Fabio Zuccheri, il giovane 20enne che ieri sera si è accasciato al suolo  - senza riprendere più conoscenza - durante il suo primo allenamento con il Sevegliano, squadra che si sta preparando al campionato di Promozione.  Tre gli zii del ragazzo - secondo quanto riporta Il Gazzettino - che sono morti in circostanze drammatiche: Ferruccio Zuccheri perse la vita a 16 anni di età a causa di un incidente stradale; venne travolto da un mezzo, decedendo sul colpo. Fulvio Zuccheri, 49 anni, che aveva giocato a calcio in serie A, fu stroncato da un malore durante una partita tra vecchie glorie.

LE INDAGINI DELLA PROCURA: AUTOPSIA E ACCERTAMENTI SULLE VISITE MEDICHE

Un terzo zio, infine, Giorgio Zuccheri, che militava prima nelle giovanili della Triestina e successivamente nel Pordenone, è morto nel suo letto pochi anni fa. Una serie di circostanze paradossali e al tempo stesso drammatiche, che raccontano la storia di una famiglia con cui il destino non ha avuto nessuna pietà.

Potrebbe interessarti

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Lanterne in giardino: alcune idee per la casa

I più letti della settimana

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Giornata no per i locali lignanesi, chiusi il Mr. Charlie e La Pagoda di Pineta

  • Va dal medico perché in sovrappeso, scopre di essere incinta al settimo mese

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento