Alunno contagiato, ma a scuola il gel fornito dal governo non è efficace

Alla primaria di Fiumicello è stato registrato un caso di covid: durante la sanificazione l'Azienda sanitaria ha riscontrato che il gel igienizzante non era efficacie

Nella scuola primaria "Giuseppe Garibaldi" di Fiumicello è stato registrato un caso covid: sabato sono così scattate le misure di prevenzione e sanificazione dei locali. L'Azienda sanitaria ha però riscontrato un'irregolarità: il gel igienizzante usato dagli alunni di quella scuola non è a norma, non contenente gli ingredienti efficaci per contrastare la trasmissione del virus. A quanto pare, però, quel gel è stato fornito direttamente dal Ministero.

La polemica

«L’Italia è l’unico Paese a fornire gratuitamente gel igienizzante alle scuole, peccato che in alcuni casi pare che il gel non sia in grado di uccidere il virus. Il ministro Azzolina e il commissario Arcuri facciano immediatamente chiarezza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia Roberto Novelli, rilanciando la notizia proveniente da Fiumicello, comune friulano dove è stato registrato un caso di Covid tra gli studenti di una scuola primaria. 
«Di che prodotto si tratta? Come è stata decisa la fornitura? A quante scuole è stato inviato il gel non igienizzante?», chiede Novelli con un'interrogazione appena depositata. «Inutile che il governo si faccia bello vantandosi incredibilmente del suo operato se poi scarica sui dirigenti scolastici la responsabilità e i costi che dovranno affrontare per mettersi a norma. Se con fatica abbiamo compreso le difficoltà di reperire i presìdi durante la prima fase è inaccettabile che dopo mesi Azzolina e Arcuri forniscano alle scuole prodotti che sono poco più che sapone, inutili e ingannevoli nel contrastare il virus», conclude Novelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mille ordini a settimana: nessuno ferma più i friulani del delivery esotico

  • Da modello a disastro: la lettera di denuncia dei medici del Pronto Soccorso di Udine

  • Natale 2020 solo tra conviventi, ma ci sono possibilità anche per fidanzati e nonni

  • Coronavirus, oltre 700 contagi e 25 morti: Gimbe ci dà come la regione più in difficoltà

  • Dati in miglioramento: oggi la decisione del governo sul nuovo colore del Fvg

  • Niente spostamenti a Natale e Capodanno, vietato uscire dal Comune

Torna su
UdineToday è in caricamento