menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' il giorno del "pala vaccini" a Cividale, via all'operazione

L'iniziativa fa parte di un piano che ha l'obiettivo di somministrare entro marzo circa 10 mila dosi di vaccino solo nell'area udinese

"Abbiamo messo a punto questo modello organizzativo di massa che parte oggi da Cividale e siamo qui per verificare se funziona al meglio: l'avvio è positivo e ora metteremo a punto gli altri aspetti, il coinvolgimento degli specializzandi, della medicina generale e di tutte le forze che potranno essere messe a disposizione nel momento in cui avremo, come auspichiamo, maggiore disponibilità di dosi". Lo ha sottolineato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, presente all'avvio della prima giornata di sedute "potenziate" di vaccinazione organizzate in accordo con la Regione dalle Aziende sanitarie e i sindaci dei territori interessati e riservate agli ultraottantenni, un piano che ha l'obiettivo di somministrare entro marzo circa 10 mila dosi di vaccino solo nell'area udinese.

Riccardi

"Siamo partiti oggi con gli ultraottantenni residenti nei distretti di Cividale del Friuli e di Tarcento ai quali – ha spiegato Riccardi – è stato riservato il palazzetto dello sport di Cividale del Friuli in via Gaetano Perusini. All'interno di quella struttura tra oggi, venerdì 12 e lunedì 15 marzo, dalle 9 alle 19, saranno effettuate un migliaio di vaccinazioni a seduta. Sono già state fissate le date del secondo richiamo nelle giornate del 2 e 6 aprile. Anche i 700 ultraottantenni che avevano già effettuato la prima iniezione nei giorni scorsi nella sede del Distretto potranno recarsi al palazzetto per il richiamo". "Stiamo cercando di utilizzare al meglio i vaccini che abbiamo in disponibilità per le persone over ottanta e che verranno resi disponibili, una volta completata questa fase di priorità definita dal piano nazionale, per la categoria della vulnerabilità che è quella in questo momento in maggiore pressione e che non può essere vaccinata con il vaccino AstraZeneca" ha spiegato ancora il vicegovernatore. Soddisfatti dell'andamento della prima giornata di vaccinazioni anche il sindaco Daniela Bernardis, il direttore generale di Asufc Massimo Braganti e la direttrice del distretto Anna Paola Agnoletto con il direttore dei Servizi sociosanitari e facente funzioni presso il Distretto di Udine Denis Caporale.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento