Bertossi:«Pulizia e disinfezione dei bidoncini utilizzati per la raccolta porta a porta»

Il presidente del gruppo consiliare Prima Udine chiede al primo cittadino dei chiarimenti sul tema

Un piano straordinario di igienizzazione e disinfezione dei bidoncini utilizzati per la raccolta porta a porta a Udine. Questa la richiesta di Enrico Bertossi, presidente del gruppo consiliare Prima Udine, inviata al primo cittadino, Pietro Fontanini.

L'interrogazione

Bertossi chiede al sindaco di dare una risposta nel corso della prossima seduta del consiglio comunale, puntualizzando che il piano di igienizzazione e disinfezione dei bidoncini sia necessario soprattutto per chi vive negli appartamenti. Inoltre, Bertossi domanda "quali istruzioni sono state date alla Net e alla ditta subappaltarice per garantire la non contaminazione da coronavirus tra un bidoncino e l'altro durante le operazioni di svuotamento e movimentazione".

Le famiglie

In città ci sono 42mila cittadini che sono serviti dalla raccolta porta a porta dei rifiuti e, come dichiara Bertossi, "i bidoncini delle famiglie rimangono esposti sul suolo pubblico a ogni genere di contaminazione per molte ore della giornata". Ancora, "tra queste famiglie vi è un numero elevatissimo di residenti in appartamenti, spesso piccoli, all'interno dei quali sono costretti a riportare i bidoncini sporchi e maleodoranti".

Coronavirus e raccolta differenziata: come cambiano le regole per gli udinesi

La raccolta

A Udine lo svuotamento dei bidoncini è gestito dalla Net e, come dichiara Bertossi, "il direttore dell'azienda privata ha reso pubbliche le misure di sicurezza adottate per i dipendenti Net ma nulla si sa di quelle prescritte ai dipendenti della ditta subappaltatrice".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ricerca

L'interrogazione al sindaco di Udine nasce anche dai dati rilasciati da "una ricerca pubblicata dal New England Journal of medicine", che testimonia come "il coronavirus sulla plastica dopo sette ore perde di forza, ma scompare solo dopo 72", conclude il consigliere comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Negazionista" al liceo: studente sospeso al primo giorno di scuola perché non rispetta le norme anti-covid

  • Uccide la moglie dopo un diverbio, coltellata fatale

  • Elezioni comunali: Cividale, Ovaro e Varmo hanno i loro sindaci

  • Coronovirus: il contagio non molla e Udine è la città con più nuovi casi in regione

  • Udine Sud, apre un nuovo store di abbigliamento e accessori per la casa

  • "Non siamo solo villotte e longobardi, non siamo neanche tutti drogati morti di noia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento