In 30 comuni del FVG scattata l'operazione "Puliamo il mondo" promossa da Legambiente

30 comuni e 11 istituti scolastici, con di centinaia di studenti e cittadini, si sono dati appuntamento in diverse zone degradate della regione per ripulirle dai rifiuti abbandonati

Si è svolto questo fine settimana Puliamo il Mondo, la più grande iniziativa di volontariato ambientale del pianeta che si ripete da oltre venti anni a fine settembre. Nella nostra Regione si è avuta la partecipazione di ben 30 comuni e 11 istituti scolastici, oltre alla presenza di centinaia di cittadini che si sono dati appuntamento in zone degradate per ripulirle dai rifiuti abbandonati, dal mare alla montagna.

 Da segnalare l'importante coordinamento della Provincia di Gorizia con Legambiente che ha portato all'adesione di 12 comuni nell'ambito della campagna di sensibilizzazione sui rifiuti “Facciamolo con Amore” e grazie al supporto di Isontina Ambiente. Molta enfasi è stata data al mondo della scuola, organizzando con i volontari di Legambiente iniziative nelle scuole primarie e coinvolgendo così alcune centinaia di giovani che si sono dati da fare per ripulire fossi, strade e angoli del proprio territorio. L'iniziativa nell'Isontino proseguirà sabato 18 ottobre dove nell'ambito della Giornata dell'Isonzo i volontari andranno a pulire il fiume a Gorizia e parte della zona costiera a Marina Julia / Lido di  Staranzano.

 Importante anche l'intervento coordinato da Legambiente in Carnia con le amministrazioni comunali a Forni di Sopra, Paluzza e Cavazzo dove sono stati raccolti rifiuti di ogni sorta abbandonati tra vetro, ferraglia, e vecchi elettrodomestici. Sebbene nel 2014 gran parte del territorio regionale sia servito da sistemi di raccolta ed isole ecologiche, continuano a verificarsi abbandoni di materiali di ogni sorta, causando non solo danni ambientali, ma anche economici dovuti agli alti costi di recupero che sono così riversati sulla collettività visto che raramente i responsabili vengono individuati; confermando che questo problema – innanzitutto culturale – è lungi dall'essere risolto.

lega1-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

  • Carlo Cracco stringe una collaborazione con un'azienda friulana

Torna su
UdineToday è in caricamento