menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Eleonora Abbagnato, molto attesa in riva al Natisone

Eleonora Abbagnato, molto attesa in riva al Natisone

Mittelfest 2012: è il gran giorno di "Risvegli" con Eleonora Abbagnato

Le condizioni atmosferiche hanno fatto spostare l'evento al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Inizialmente esauriti i biglietti c'è ancora disponibilità di posti vista la capienza più ampia rispetto a piazza Duomo a Cividale

L’ottava e penultima giornata di Mittelfest 2012 propone cinque appuntamenti a comporre una carrellata fra musica, prosa, danza e cinema. In particolare, oggi e domani, si concentreranno gli appuntamenti di uno dei sei percorsi tematici di Mittelfest 2012: “Praga magica”, dal titolo del celebre libro di Angelo Maria Ripellino, è ancora oggi una chiave per avventurarsi nel labirinto di sensi e significati storici della capitale della Repubblica Ceca. A dispetto delle trasformazioni avvenute nell’ultimo decennio, infatti, Praga è ancora un simbolo: con il teatro, la musica, la danza, il cinema, la città esprime l‘intenso e attuale fervore della sua cultura e rappresenta una capitale di ieri, che vive con energia il proprio oggi.

Con un appuntamento del percorso “Praga magica/All that jazz” oggi, sabato 21 luglio, comincia alle ore 18.00 nella Chiesa di San Francesco il programma dell’ottava giornata di Mittelfest 2012. In cartellone, “Hommage aux Beatles”, concerto con il grande pianista jazz praghese Milan Svoboda e con il Gamavilla Quartet (formato da alcuni dei componenti della Moravian Philharmonic Orchestra, la più rinomata in area ceca) a presentare alcuni celebri hit del quartetto di Liverpool alla luce di come le canzoni dei Beatles furono un po’ la colonna sonora della Primavera di Praga.

Ce lo rammenterà, sul palcoscenico di Cividale, lo stesso Svoboda (classe 1951), pianista, direttore d’orchestra e jazzista internazionale, cresciuto in quegli anni nei club musicali di Praga alla quale, quest’anno, Mittelfest ha appunto voluto riservare molte delle sue attenzioni. Si prosegue, sempre sul filo di Praga magica, con un’attesa prima nazionale. Alle 20.00, il Teatro Ristori ospita “Blackbird”. Lo spettacolo, una produzione del Teatro Nazionale di Praga che ha messo in scena il testo dello scozzese David Harrower (1966), affronta un tema scottante e delicato come l’abuso minorile non puntando il dito sul carnefice né sulla vittima ma indagando invece le ragioni dell’uno e dell’altra. Il nuovo allestimento costituisce per gli spettatori una ghiotta occasione di confronto con l’allestimento realizzato due anni fa dal Piccolo Teatro di Milano.

Alle ore 20.30, nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti è poi in programma la replica di “Lady Europe”, coproduzione in prima nazionale di Mittelfest 2012 con il Css, Teatro Stabile di Innovazione del Friuli Venezia Giulia, che ha debuttato la sera precedente.
 
Tra gli eventi più attesi di quest’anno c’è sicuramente l’appuntamento con la grande danza che dà anche il titolo all’intera edizione 2012 di Mittelfest: alle 22.00 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine (lo spostamento si è reso necessario a causa delle previsioni atmosferiche avverse) di scena “Risvegli”, Gala Internazionale di danza a cura Daniele Cipriani con protagonista la stella dell’Opéra di Parigi, l’étoile Eleonora Abbagnato. Il titolo dello spettacolo fa riferimento alla consapevolezza nuova - un risveglio rivoluzionario e abbacinante – maturata con l’apparizione dei Ballets Russes, in Europa, all’inizio del ‘900. La serata è un omaggio a questa stagione di "risveglio delle arti”. Si deve a una mente illuminata come Serge Diaghilev la messa in opera di un procedimento di riunione di musicisti come Satie, Debussy, Stravinsky, insieme ad artisti come Bakst e Picasso, ballerini mitici come Lifar e Nijinsky e coreografi come Michel Fokine. Il primo ventennio del '900, è stato segnato da una consapevolezza nuova - rivoluzionaria e scioccante come un improvviso risveglio – per le arti sceniche. I titoli dei Ballets Russes, soprattutto per la straordinaria musica, sono da sempre fonte di ispirazione e di confronto dei coreografi della nuova scena contemporanea. La serata vuole perciò riportare in vita lo spirito di innovazione che è così vivo e ancora oggi è modello per le creazioni di coreografi.

Lo spettacolo risultava esaurito nello spazio di Piazza a Duomo a Cividale ma la maggiore disponibilità di posti del teatro udinese consente agli organizzatori di riaprire le vendite dei biglietti: si segnala quindi che prosegue la prevendita nella biglietteria centrale di Cividale, quella on line e dalle 16.00 di sabato anche presso la biglietteria del Giovanni da Udine. E’ previsto un pullman di collegamento Cividale-Udine-Cividale: partenza alle 21.15 da Piazza Picco con prenotazione obbligatoria al numero 0432. 733966
 
Alle 12.00 di sabato, inoltre, Eleonora Abbagnato e’ protagonista del consueto appuntamento con gli incontri mattutini al Caffe’ San Marco di Cividale, aperti alla stampa e al pubblico: un’occasione davvero rara per conoscere da vicino una danzatrice così celebre e amata.
 
 
Sempre alle ore 22.00, a Cividale, è in programma un altro appuntamento con il cinema espressionista: si tratta di “Fräulein Else”, film del 1929 di Paul Czinner, a concludere il ciclo dei quattro capolavori cinematografici legati alla temperie centroeuropea degli anni ‘20 e fatti rivivere grazie anche a un accompagnamento musicale contemporaneo, o a un’autentica reinterpretazione sonora. La proiezione, accompagnata dalle composizioni originali di Renato Miani, eseguite da Valentina Russo, violino, Cristina Vidoni, violoncello, e Marius Baroccini, pianoforte, è una produzione Mittelfest, in collaborazione con l’Università degli Studi di Udine. La proiezione si svolgerà presso la sala al primo piano del centro si San Francesco, sempre a causa del maltempo.
 
L’ENOGASTRONOMIA CECA A MITTELFEST

 
In occasione di Praga Magica, Mittelfest e il Circolo culturale Ceco di Udine, organizzano una due-giorni dedicata all’enogastronomia della Repubblica Ceca. Sabato 21 e domenica 22 luglio, in Foro Giulio Cesare, protagonista il Birrificio artigianale ?erný Orel di Krom??í?, che si distingue non solo per la sua posizione strategica nel cuore di una delle più belle città della Repubblica ceca, ma anche per la produzione di birra artigianale, una tradizione che in questo territorio si protrae da generazioni. Nel birrificio ?erný Orel a Krom??í? vengono infatti prodotti 13 tipi diversi di birra che si differenziano per gradi e degradamento (presenza in percentuale di luppolo ed estratto), periodo di fermentazione, diversi valori e caratteristiche del malto e di altri additivi presenti nell'infinita alchimia della preparazione.
Accanto allo stand del Birrificio ?erný Orel, sarà posizionato lo stand dedicato ai piatti tipici della Repubblica ceca dove è possibile assaporare le prelibatezze della cucina ceca e morava. La predilezione per le materie prime del territorio e la tradizione culinaria conservata dagli chef, faranno gustare piatti autentici e gusti tradizionali.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento