menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi casi del violentatore di anziane in ospedale, tra le vittime anche una ragazza

Il 26 enne arrestato lo scorso 4 novembre dagli uomini della Squadra mobile si è visto attribuire altri due casi

Due nuovi casi di violenza sessuale a carico di un 26 enne italiano, arrestato lo scorso 4 novembre dopo aver tentato di violentare un'anziana in ospedale. Lo ha accertato il personale della Squadra mobile della Questura di Udine, che ha dato esecuzione ieri sera ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell'individuo. L'uomo è stato denunciato anche per questi due reati.

Gli altri casi

La stessa notte del 4 novembre, un’ora prima di essere arrestato al Santa Maria della Misericordia, il 26enne si era rivolto ad una ragazza che stava fumando una sigaretta fuori dalla sua abitazione in una via vicina e le aveva chiesto di fumare insieme. Al rifiuto di lei, lui si era avvicinato di più e si era abbassato i pantaloni, tanto che la giovane era fuggita in casa, non riuscendo però a chiudere la porta. Il ragazzo era riuscito ad entrare a sua volta, a spingere violentemente la ragazza su divano con l’intento di abusare di lei, desistendo solo all'arrivo del fidanzato della vittima. Poi si diresse in ospedale.

In ospedale

Gli agenti hanno accertato che nello stesso ospedale, ma la notte del 26 giugno scorso, il 26enne si era introdotto all’interno di una stanza di degenza ed aveva accarezzato e poi toccato sotto la veste e nelle parti intime un’anziana, approfittando delle sue condizioni che non le permettevano di difedersi e interrompendo il tutto solo una volta che un’infermiera era entrata in una stanza. Alla professionista si era presentato come un parente della donna molestata, salvo poi fuggire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento