menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terza Corsia A4, i lavori da Fossalta a Gonars inizieranno dopo l'estate

Serracchiani firma il terzo lotto. Prossimi anche gli interventi da Gonars al bivio di Palmanova

I lavori per il terzo lotto della terza corsia dell'autostrada A4 Venezia-Trieste, da Fossalta di Portogruaro (Ve) fino a Gonars (Ud), inizieranno subito dopo l'estate.  La presidente del Friuli Venezia Debora Serracchiani,
in qualità di commissario delegato per l'emergenza della mobilità riguardante la A4 (Ve-Ts) e il raccordo Villesse-Gorizia, ha firmato oggi nel Palazzo della Regione a Trieste l'atto di transazione con i soggetti aggiudicatari definitivi dell'opera, Rizzani de Eccher e Pizzarotti riuniti nella società Tiliaventum scarl, e il decreto di approvazione del progetto definitivo.

"E' un momento davvero importante, che giunge al termine di un processo molto lungo e difficile": così Serracchiani ha espresso la sua soddisfazione per il traguardo raggiunto. Il contratto per l'avvio dei lavori sarà siglato entro un paio di settimane.

Il lotto Fossalta-Gonars si snoda lungo 26 chilometri, intercetta undici Comuni, richiede otto cavalcavia, undici sottopassi e, oltre ad altri attraversamenti fluviali, registra il punto più delicato nel ponte sul Tagliamento, lungo 1,5 chilometri. "Un lotto complesso - ha rilevato Serracchiani - sia per la sua realizzazione sia per l'importanza di questo tratto autostradale che ha un traffico in crescita e un piano economico e finanziario che ci permette di essere davvero fiduciosi nel completamento dell'opera".

Maurizio Castagna, presidente e amministratore delegato di Autovie Venete spa - società che potrà detenere la concessione della rete autostradale fino al 2038, grazie al Protocollo d'intesa firmato il 14 gennaio scorso - ha reso noto che il terzo lotto richiede circa tre anni di lavori, ma la presidente e commissaria della terza corsia si è detta fiduciosa che il cantiere si possa concludere in anticipo.

Alla firma dell'atto di transazione e del decreto nel Salone di Rappresentanza della Regione, insieme a Castagna, era presente l'assessore alle Infrastrutture e al Territorio Mariagrazia Santoro. Nell'occasione sono stati riepilogati i costi del terzo lotto: 442 milioni di euro complessivi, di cui 300 per lavori, 42 di spese generali e 100 per espropri.

Serracchiani ha osservato che, in continuità rispetto alla gestione commissariale precedente, "pur avendo rivisto il piano finanziario ed essendo riusciti a risparmiare nel totale 500 milioni, quest'opera autostradale guarda con grande attenzione all'ambiente, soprattutto per quanto riguarda le acque che si riversano fuori dal sedime autostradale". Acque che verranno raccolte e depurate, mentre barriere fonoassorbenti saranno collocate a ridosso di gran parte del tracciato di 26 chilometri tra Fossalta e Gonars.

La presidente del Friuli Venezia Giulia e commissaria ha annunciato, infine, che subito dopo l'estate partiranno anche i lavori del primo sub-lotto del quarto tratto della terza corsia sull'A4, che va Gonars al bivio di Palmanova, il cui costo complessivo ammonta a 60 milioni di euro, 40 dei quali richiesti dai lavori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento