menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Impiegava dipendenti "in nero": chiusa una tappezzeria

L'attività che ha subito la sospensione si trova a Manzano. Il provvedimento è stato adottato dalla Direzione provinciale del lavoro di Udine

Tre dipendenti “in nero”, tra cui un irregolare sul territorio italiano. È per questi motivi che la Direzione territoriale del lavoro di Udine ha disposto la sospensione dell'attività di una tappezzeria a Manzano. I titolari, cittadini cinesi, sono stati denunciati anche dalla Polizia amministrativa della Questura di Udine per l'impiego del lavoratore irregolare - un cittadino bengalese -, a cui è stato notificato un provvedimento di espulsione.

Tutto questo è emerso nel corso di una serie di controlli interforze disposti in alcune attività commerciali del triangolo della sedia, a cui hanno partecipato - oltre all’Ispettorato del lavoro -Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizie municipali. In una tappezzeria di San Giovanni al Natisone è stato riscontrato l'utilizzo di strumenti da taglio senza protezioni. In un'altra sono state contestate irregolarità sui contratti, mentre a una pellicceria di Manzano è stata comminata una sanzione per aver installato un impianto di videosorveglianza senza autorizzazione ed è stata acquisita documentazione contabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, continuano a scendere ricoveri e isolamenti

  • Eventi

    Una stella per Palmanova, è in arrivo Ben Harper

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento