Visco: uccide la cognata sparandole e poi si toglie la vita allo stesso modo

Il 33enne Michele Bertoia ha agito con una pistola legalmente detenuta, togliendo prima la vita alla cognata Samantha Comelli e successivamente a se stesso. Sul posto i Carabinieri del Nucleo investigativo provinciale

Tragico fatto di cronaca a Visco, piccolo comune della Bassa friulana. Michele Bertoia, 33enne, ha ucciso la cognata Samantha Comelli e successivamente si è tolto la vita. Il delitto è stato commesso con una pistola legalmente posseduta, acquistata ieri nel pordenonese, zona di cui l'uomo è originario.

Il tutto si è verificato attorno alle 8 del mattino. Bertoia ha suonato al campanello della vittima con la scusa di farsi preparare un caffè (viveva infatti assieme alla moglie, sorella della vittima, in un appartamento contiguo).

LO SVOLGIMENTO DEI FATTI

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo investigativo provinciale di Udine e quelli della compagnia di Palmanova, che indagano sul movente e che si sono introdotti all'interno della casa servendosi di una scala.

L'uomo stava vivendo una fase delicata della sua vita sentimentale, e qualcuno ipotizza che la cognata fosse ostile al suo rapporto coniugale, cercando così di convincere la sorella che non fosse l'uomo per lei.

L'arma utilizzata per commettere il delitto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Minorenne al volante per un giro con sette amici si schianta e muore a 15 anni

  • Chi era Daniele Burelli: aveva una passione profonda per le auto e i motori

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • "Non fate il suo stesso errore", così la famiglia Burelli ricorda il ragazzo e lancia un appello

Torna su
UdineToday è in caricamento