Bombe e mortai a Sauris, «siamo terrorizzati dai danni ambientali»

Continuano le proteste nella vallata a causa delle esercitazioni militari al poligono del Monte Bivera

Un'esercitazione sul Monte Bivera

Bombe dannose e rumorose sul Monte Bivera a Sauris, al confine tra Friuli e Veneto, a causa di esercitazioni militari. Lo scorso mese di giugno vi avevamo dato conto della situazione, registrando lo sfogo di un cittadino saurano. Nell’articolo, in base alle informazioni ricevute - relative a una situazione che va avanti da decenni, attorno alla quale si sono sviluppate molteplici polemiche e richieste  di soluzione senza mai arrivare al dunque - si raccontava di un appendice autunnale del fenomeno, che puntualmente si è verificata

«Buongiorno - ci hanno scritto da Sauris in settimana - , ci risiamo! Dal giorno 17 ottobre fino a fine mese ci chiudono le strade per raggiungere il Cadore a causa delle esercitazioni al poligono militare del monte Bivera di Sauris. Un mese fa la cittadinanza ha avuto una riunione anche con l'Onorevole Giorgio Zanin - facente parte delle Commissione Difesa della Camera -: una riunione inconcludente, dove tra la promessa d'interesse in realtà non è emersa alcuna soluzione a breve termine al problema, se non nel giro di almeno 10 anni. Per la cittadinanza è impensabile, sia per la sicurezza della popolazione, sia per l’inquinamento di terra, acqua e aria a seguito di queste esercitazioni, sia per il danno turistico per questo Comune - che col turismo e l'agroalimentare ci campa-. Siamo terrorizzati dai danni ambientali che può soffrire la nostra zona. È sconcertante l'assenza di una presa di posizione da parte della Presidente Serracchiani, che dovrebbe tutelare in toto la preziosità di questo territorio»

I provvedimenti di sgombero

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Screenshot 2016-10-16 16.04.10-2Screenshot 2016-10-16 16.03.38-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

Torna su
UdineToday è in caricamento