Bombe e mortai a Sauris, «siamo terrorizzati dai danni ambientali»

Continuano le proteste nella vallata a causa delle esercitazioni militari al poligono del Monte Bivera

Un'esercitazione sul Monte Bivera

Bombe dannose e rumorose sul Monte Bivera a Sauris, al confine tra Friuli e Veneto, a causa di esercitazioni militari. Lo scorso mese di giugno vi avevamo dato conto della situazione, registrando lo sfogo di un cittadino saurano. Nell’articolo, in base alle informazioni ricevute - relative a una situazione che va avanti da decenni, attorno alla quale si sono sviluppate molteplici polemiche e richieste  di soluzione senza mai arrivare al dunque - si raccontava di un appendice autunnale del fenomeno, che puntualmente si è verificata

«Buongiorno - ci hanno scritto da Sauris in settimana - , ci risiamo! Dal giorno 17 ottobre fino a fine mese ci chiudono le strade per raggiungere il Cadore a causa delle esercitazioni al poligono militare del monte Bivera di Sauris. Un mese fa la cittadinanza ha avuto una riunione anche con l'Onorevole Giorgio Zanin - facente parte delle Commissione Difesa della Camera -: una riunione inconcludente, dove tra la promessa d'interesse in realtà non è emersa alcuna soluzione a breve termine al problema, se non nel giro di almeno 10 anni. Per la cittadinanza è impensabile, sia per la sicurezza della popolazione, sia per l’inquinamento di terra, acqua e aria a seguito di queste esercitazioni, sia per il danno turistico per questo Comune - che col turismo e l'agroalimentare ci campa-. Siamo terrorizzati dai danni ambientali che può soffrire la nostra zona. È sconcertante l'assenza di una presa di posizione da parte della Presidente Serracchiani, che dovrebbe tutelare in toto la preziosità di questo territorio»

I provvedimenti di sgombero

Screenshot 2016-10-16 16.04.10-2Screenshot 2016-10-16 16.03.38-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento