Il Ministro della Difesa in Libano per salutare i caschi blu della “Julia”

Lunedì 14 maggio ha avuto luogo la visita del Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, che ha voluto incontrare gli uomini e le donne del contingente italiano presenti nel settore ovest del Libano

Shama (Libano) 14 maggio 2018 – Il Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha incontrato a Shama i caschi blu Italiani schierati nel settore ovest del Libano nell’ambito della Missione Unifil. Prima del saluto al contingente del settore ovest, comandato dal Gen. di Brigata Paolo Fabbri, il Ministro della Difesa ha incontrato a Naqoura il Force Commander di Unifil Maggior Generale Micheal Beary con cui si è confrontata sull’attuale situazione di sicurezza in Libano e sull’importante ruolo che giocano le Forze Armate italiane nel supportare quelle libanesi a diventare sempre più credibili e ad assumere il pieno controllo del territorio.

La Julia parte per il Libano, mille penne nere salutano il Friuli

I caschi blu hanno il compito di garantire un dispiegamento efficace atto a monitorare l’area di operazioni che occupa nel settore ovest del libano, vigila sulla sicurezza e la libertà di movimento del personale delle Nazioni Unite, degli operatori umanitari e ha inoltre il compito di proteggere la popolazione civile. L’Italia è schierata nell’ovest del Libano con circa 1.100 uomini della Missione Unifil implementata recentemente con l’adozione della risoluzione 2373 che sostanzialmente conferma i compiti dei caschi blu nell’area stabiliti nel 2006 con la risoluzione 1701 che fu emanata a seguito del il ritiro delle truppe Israeliane e del conseguente schieramento della forza di interposizione delle Nazioni Unite.

Ad accogliere il Ministro a Shama, il Generale di Brigata Paolo Fabbri che dal 17 Aprile scorso Comanda il settore ovest della Missione di Unifil, articolato su base Brigata Alpina “Julia” Multinational Land Force. Il Ministro della Difesa Roberta Pinotti ha voluto ringraziare il contingente: “Una missione importante per il Libano, per la sicurezza della Regione, per l’Italia e per la comunità internazionale. La “JULIA” saprà farsi onore come sempre!”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento