rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
movida estiva / Lignano Sabbiadoro

Maxi rissa a Lignano, è fuori pericolo il ragazzo ferito

Il giovane è uscito dalla terapia intensiva dove era stato ricoverato da domenica scorsa a causa delle lesioni subite. Domani vertice in prefettura a Udine per la sicurezza, si preme per misure come quelle adottate a Jesolo

Sta meglio il giovane rimasto ferito nella rissa avvenuta tra sabato e domenica sul lungomare Kechler a Lignano. Il giovane residente a Udine, di origine albanese, era stato colpito con un oggetto contundente alla testa. Fortunatamente è uscito dalla terapia intensiva. Resta però ricoverato in ospedale: pare che le sue condizioni siano stazionarie.

Da oggi, come già previsto prima dell’episodio della maxi rissa dello scorso week end, il presidio della Polizia di Stato nella località balneare è stato rafforzando ed è stato anche aumentato il numero di pattuglie che vigileranno sulla sicurezza dei turisti e non solo.

Torna operativo l'ufficio di polizia di viale Europa

La neo sindaca di Lignano Laura Giorgi auspica che vengano presi seri provvedimenti al vertice con le forze dell’ordine convocato dal prefetto Massimo Marchesiello per domani mattina alle 11 e 30 in prefettura a Udine. La sindaca ha denunciato la presenza di gruppi di persone nel fine settimana nella cittadina che “sono da monitorare, proprio per evitare che si verifichino fenomeni di questo tipo”. Gli operatori turistici chiedono misure urgenti, come l’interdizione dell’accesso alla spiaggia nelle ore serali simile a quella varata a Jesolo in provincia di Venezia la scorsa settimana. Misure drastiche che hanno spaccato l'opinione pubblica nella cittadina del litorale veneto ma che il sindaco di Jesolo Christofer De Zotti difende strenuamente.

Bene il primo test anti movida a Jesolo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi rissa a Lignano, è fuori pericolo il ragazzo ferito

UdineToday è in caricamento