Fogolâr civic al sindaco Honsell: “a tutte le scuole la stessa attenzione riservata all’Uccellis”

Il movimento culturale, per voce del suo deus ex machina Travain, sottolinea una differenza di "tutlele" che favorirebbe gl scolari del celebre istituto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Ecco il testo di una missiva recapitata dal presidente del Movimento Civico Culturale Alpino-Adriatico "Fogolâr Civic" e del Circolo Universitario Friulano "Academie dal Friûl", prof. Alberto Travain, al Protocollo comunale di Udine, all'indirizzo del sindaco, prof. Furio Honsell.

"Gentilissimo, perché ogni mattina di fronte alla sede scolastica 'Uccellis' di Via Gemona a Udine vi sono ben due vigili urbani a badare al traffico e alla sicurezza dei 'pargoli' frequentanti la celebre scuola, mentre tante altre scolaresche udinesi non godono della stessa attenzione? Mi pare uno scandalo e desidero richiamare su questo l'attenzione dell'Amministrazione e della cittadinanza tutta. Questa nostra amata, storica città non può tollerare quanto meno apparenti discriminazioni tra cittadini di serie A e ipotetiche classi inferiori. Personalmente e in qualità di presidente dei sodalizi che ho l'onore di presiedere, il cui scopo certo è anche la tutela degli interessi generali degli studenti udinesi e friulani, non posso che ribellarmi ed appellarmi alla ribellione delle coscienze, come cittadino di una repubblica democratica e come udinese di antico ceppo memore di una storia e di una tradizione di uguaglianza risalenti alla costituzione comunale medievale. Ciò detto senz'altro nella certezza della debita attenzione".

Torna su
UdineToday è in caricamento