rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Fiumicello

Due anni dalla scomparsa di Giulio, l'Italia scende in piazza e si tinge di giallo

Fiaccole per chiedere verità e giustizia. L'appello di Amnesty: #2annisenzaGiulio e le iniziative in atto nella giornata fra Tv, social e vita reale. La Penisola si tinge di giallo. Questa sera a Fiumicello saranno presenti fra gli altri Pierfrancesco Diliberto, Valerio Mastandrea, Daniele Silvestri e Vinicio Capossela

Oggi è il secondo anniversario della sparizione di Giulio, quando, il 25 gennaio 2016, il nome del ricercatore friulano si aggiunse alla lunga lista dei tanti egiziani vittime di sparizione forzata. A due anni esatti dalla scomparsa a Il Cairo di Giuli, oggi alle 19.41 - l'ora dell'ultimo messaggio inviato da Giulio - oltre 100 città, da Nord a Sud, da Roma al Friuli Venezia Giulia, risponderanno all'appello della famiglia e di Amnesty International e, con fiaccole gialle, chiederanno verità e giustizia per il giovane torturato e ucciso in Egitto, stringendosi virtualmente a mamma Paola Deffendi, papà Claudio e alla sorella Irene. Il "Popolo Giallo" scenderà nelle piazze e colorerà ancora una volta di giallo l'Italia intera. A Roma l’evento si svolgerà in piazza di Montecitorio. Ma anche in tante parti del mondo si ricorderà Giulio con la semplice accensione di una candela. 

#veritapergiulioregeni

veritaxregeni-2La famiglia Regeni parteciperà all'iniziativa organizzata nella piazza di Fiumicello (Udine), paese natale di Giulio. Alle 19.41 i partecipanti alzeranno la loro fiaccola gialla e rimarranno in silenzio per qualche minuto. A seguire, nella sala Bison, ci sarà l'incontro "Pensieri, parole e musica per Giulio", con la partecipazione, tra gli altri, del presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti, di Pierfrancesco Diliberto (Pif), di Valerio Mastandrea, Daniele Silvestri e Vinicio Capossela. Anche il palazzo della Regione Fvg a Trieste si tingerà di giallo, mentre in piazza ci sarà una fiaccolata.

Il video messaggio di Paola e Claudio Regeni 

L'appello di Amnesty International: #2annisenzaGiulio

Le autorità egiziane si ostinano a non rivelare i nomi di chi ha ordinato, di chi ha eseguito, di chi ha coperto e ancora copre il sequestro, la tortura e l’omicidio di Giulio Regeni. “Noi proseguiamo a coltivare una speranza: che quell’insistere giorno dopo giorno a chiedere la verità, quelle iniziative che quotidianamente si svolgono in Italia e non solo producano il risultato che attendiamo: l’accertamento delle responsabilità per la sparizione, la tortura e l’uccisione di Giulio. Quella verità la deve fornire il governo egiziano e deve chiederla con forza quello italiano” – ha dichiarato in una nota ufficiale Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia, che rilancia la petizione "#2ANNISENZAGIULIO: UNISCITI A NOI". Qui le informazioni, l'appello e la mappa per scoprire gli eventi di tutta Italia.

Il palinsesto della Rai dedicato alla memoria del ricercatore friulano

Qui sotto l'immagine con cui oggi si ricorderà Giulio Regeni attraverso i social.

Giulio Regeni-4

La vignetta "Luce per Giulio" di Mauro Biani pubblicata su Il Manifesto di oggi

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due anni dalla scomparsa di Giulio, l'Italia scende in piazza e si tinge di giallo

UdineToday è in caricamento