menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occupazione in Fvg in crescita, dato congiunturale a +20%

5.180 nuovi contratti nel 1° trimestre secondo Unioncamere Fvg. Aumento del 23% sul 2013, +18% assunzioni e +31% atipici

Come accade in Italia, nei primi mesi del 2015 anche in Friuli Venezia Giulia è prevista una variazione positiva dell'occupazione: il "saldo" occupazionale atteso in regione sarà infatti pari a +550 unità, in miglioramento rispetto alle -190 di un anno prima.

In regione i contratti attivati nel primo trimestre dell'anno saranno 5.180, ovvero il 20% in più rispetto al trimestre precedente quando si attestavano intorno ai 4.230 circa. L'aumento, decisamente positivo, è del 23%, risultato di un +18% delle assunzioni dirette e di un +31% dei contratti atipici, rispettivamente 3.190 (il 62%) e 1.990 (38%). I dati sono stati resi noti dal Sistema Informativo Excelsior (Unioncamere-Ministero del Lavoro) e riportati dalla Camera di Commercio di Pordenone.

La maggior parte delle assunzioni sarà effettuata da imprese che operano nei servizi, che concentreranno il 65% delle 3.190 assunzioni programmate in Friuli Venezia Giulia nel primo trimestre, 11 punti in meno rispetto al trimestre precedente. Aumenterà quindi il peso dell'industria (costruzioni comprese) che nel periodo in esame raggiungerà il 35% del totale. Tra i comparti dei servizi, prevalgono le attività comprese nell'insieme degli "altri servizi" con 610 assunzioni, pari al 19%
del totale regionale. Seguono le attività del commercio, con 510 assunzioni (16%) e quelle del turismo e della ristorazione (490 unità, 15%). Nell'industria, il comparto che concentrerà una parte significativa delle assunzioni è quello dell'industria metalmeccanica ed elettronica con 540 assunzioni, il 17% del totale.

Nei primi tre mesi del 2015 le imprese friulane hanno programmato di assumere quasi 640 lavoratori di alto profilo, cioè dirigenti, specialisti e tecnici, per una quota pari al 20% delle assunzioni totali programmate nella regione. Tale percentuale risulta inferiore di 2 punti alla media nazionale (22%). Il gruppo professionale più numeroso è quello degli operai, con 860 assunzioni (27% del totale), seguito dalle figure qualificate nelle attività commerciali e nei servizi (830 unità e 26%). Saranno infine circa 430 le assunzioni che interesseranno le figure impiegatizie e altrettante quelle riservate a figure generiche e non qualificate (13-14% del totale).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento