menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un appello di preghiera per Giulio Regeni dal Friuli fino a Papa Francesco

A 19 mesi dalla morte del giovane ricercatore di Fiumicello, l'appello alla preghiera per tutte le fedi religiose allo scopo di ricordare Giulio da far giungere anche nelle mani del Papa

Domenica prossima saranno passati 19 mesi dal ritrovamento del corpo di Giulio Regeni.

Un'iniziativa è stata lanciata da un gruppo di sacerdoti friulani capitanati da Don Luigi Fontanot e Don Pierluigi di Piazza, che ha ricevuto già molte adesioni, affinché in ogni chiesa il giovane ricercatore sia ricordato in una preghiera nei diversi itinerari e differenti espressioni delle fedi religiose. L'obiettivo è quello di unire persone di ogni culto e credo per far giungere poi l'appello nelle mani del Santo Padre entro domani in occasione dell'Angelus.

«Una preghiera - è detto nell'appello - che nutra la consapevolezza e l'impegno di tutti i cittadini e delle persone impegnate in politica perché si possa finalmente svelare la verità: conoscere tutti gli autori e i complici del tradimento, del sequestro, delle torture e dell'uccisione di Giulio e sapere perché, come è stato possibile e come sia possibile che quattro persone al giorno in Egitto subiscano la stessa orribile sorte».  

«Si invitano, dunque, tutte le persone che lo desiderano, a cominciare dai parroci e dai responsabili di comunità di altre fedi religiose a sottoscrivere in brevissimo tempo questo appello che si cercherà di far giungere per domenica anche a papa Francesco».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Offerte di lavoro

    Due concorsi in Comune, occasione per tanti

  • Eventi

    Apre "l'osteria chic", inizia la vita de "Ai do mori" in via Sarpi

  • Cronaca

    Nuovo negozio a Udine, apre Magazzini delle Firme

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento