rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Salute

Per Fedriga "investimenti record per la sanità in regione", per Shaurli "narrazione"

A disposizione, secondo il governatore, 750 milioni di euro. Per il segretario del Pd "bravi scaricare le responsabilità sempre su altri"

"L'investimento complessivo sulla sanità regionale in questa legislatura è imponente: più di 750 milioni di euro, attraverso i quali, oltre a destinare importanti risorse per la parte ospedaliera, abbiamo scelto di rafforzare in maniera significativa la rete della sanità territoriale, coprendo in maniera reticolare tutta la regione. Un cambio di passo rispetto al passato che garantirà ai cittadini un miglioramento nell'erogazione dei servizi sanitari". Così il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga nell'illustrare il piano di finanziamenti per la sanità regionale, spiegando che parte delle risorse aggiuntive (accesso a fondi statali per la sanità dai quali la Regione era esclusa) derivano dall'accordo sottoscritto dallo stesso Fedriga con l'allora ministro Tria nell'ambito della revisione dei patti finanziari con lo Stato. Come ha sottolineato Fedriga, "non c'è mai stato prima un investimento complessivo di questo tipo, sia per dimensione economica e sia per diffusione e capillarità degli interventi sul territorio. In questo ha il suo peso anche il Piano nazionale di ripresa e resilienza, per il cui accesso ai fondi c'è stata una trattativa condotta con il Governo che porterà al Friuli Venezia Giulia 118,3 milioni di euro".

Il percorso

Relativamente alla parte di finanziamenti destinati alla rete ospedaliera, il governatore ha spiegato come saranno valorizzati in particolare gli ospedali spoke, citando come esempio la struttura di Palmanova che verrà indirizzata agli interventi programmati di ortopedia e oculistica. Fedriga ha poi rimarcato come la filosofia d'intervento dell'Amministrazione sia quella della programmazione pluriennale, "perché per innovare a livello strutturale la sanità regionale non si può puntare al breve periodo in un'ottica puramente elettorale, ma bisogna avere la capacità di avviare una visione strategica di cambiamento mettendo in campo una pianificazione che realizzi concretamente i progetti". "In questo percorso – ha proseguito il governatore – deve esserci in parallelo un intervento a livello statale per correggere le criticità che determinano le difficoltà nel reclutamento di personale medico e infermieristico, soprattutto alla luce delle nuove strutture previste dal Pnrr".

Shaurli

“Al netto delle mirabolanti dichiarazioni sulla spesa sanitaria, ovviamente straordinaria come in tutte le Regioni perché legata alla pandemia, colpisce la distanza fra le parole del duo Fedriga-Riccardi e la realtà che vivono e segnalano ogni giorno cittadini e famiglie. Territori dimenticati con servizi essenziali chiusi, come ormai denunciano anche i sindaci della Lega, liste d'attesa infinite, nessuna programmazione, incomprensioni e polemiche in ogni Azienda, notorietà nazionale per numeri che non tornano nelle terapie intensive, carenza drammatica di personale, cittadini che si rivolgono, chi può, alla sanità privata o alla sanità pubblica… del Veneto”. E’ il commento del segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli. “Abili narratori questi del duo ‘iosonofvg’, bravi – aggiunge il segretario dem – a scaricare le responsabilità sempre su altri, ma i cittadini purtroppo provano ogni giorno sulla loro pelle le condizioni drammatiche della sanità pubblica del Friuli Venezia Giulia. Non una parola seria sulla gestione di questi mesi con tracciamento inesistente, famiglie e malati lasciati soli, nessun intervento – conclude - per le nostre scuole e gli studenti”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per Fedriga "investimenti record per la sanità in regione", per Shaurli "narrazione"

UdineToday è in caricamento