Venerdì, 30 Luglio 2021
Salute Via Colugna / Piazzale Santa Maria della Misericordia, 15

I medici sulla coda delle ambulanze: "Le carenze vanno risolte"

Il presidente dell'Ordine Rocco: "Varie proposte formulate dai medici ai vertici aziendali e ai responsabili politici pare non siano state ascoltate né recepite, specialmente quelle relative alla sicurezza degli operatori sanitari”

Solidarietà e vicinanza viene espressa dall'Ordine dei Medici di Udine alla luce della grave e dettagliata denuncia da parte dei dirigenti medici del Pronto soccorso di Udine in relazione alle carenze organizzative della struttura sui vari fronti. Nell'elenco sono finite mancanze che rischiano di ricadere direttamente sull'organizzazione e sulla salvaguardia del diritto alla salute della collettività. A colpire l'Ordine professionale, in nome del suo ruolo di Ente di garanzia, è il fatto che le “varie proposte formulate dai medici ai vertici aziendali e ai responsabili politici pare non siano state ascoltate né recepite, specialmente quelle relative alla sicurezza degli operatori sanitari”, afferma il presidente dell'Ordine Maurizio Rocco. Si tratta – prosegue – di un “atteggiamento non accettabile, ancor più in un momento storico di grave e pericolosa criticità per la vita e la salute dei cittadini”. Con tempestività e urgenza si deve provvedere, quanto prima, a risolvere le criticità emerse per il buon funzionamento del sistema sanitario e la sua tenuta, in nome di quell'assunzione di responsabilità e di aderenza al Codice deontologico dei medici che continuano a svolgere la loro opera professionale anche in condizioni di grave disagio. Ritorna ad offrire la sua disponibilità l'Ordine a collaborare, come più volte ribadito, con chi riveste il compito di organizzare la prestazione sanitaria attraverso l’opera dei professionisti, per la ricerca di soluzioni ottimali ai complessi problemi che ogni giorno si presentano all’attenzione dei medici e di tutti gli operatori sanitari che lavorano in prima linea, con enormi sacrifici, rischi elevatissimi di contagio (continuano a registrarsi le positività fra il personale), e turni sfinenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I medici sulla coda delle ambulanze: "Le carenze vanno risolte"

UdineToday è in caricamento