Aumento dell'Iva sulle patenti: cosa cambia?

Ecco una breve guida per capire cosa cambierà nel mondo delle patenti con l'introduzione dell'Iva al 22 per cento

@ Immagine tratta da alvolante.it

La patente, si sa, è un costo già elevato per le famiglie, ma ora, con l'aumento dell'Iva, far prendere la patente ai propri figli sarà ancora più costoso.

Cosa è cambiato

L'aumento dell'Iva del 22 per cento per quanto riguarda le patenti è una conseguenza di una decisione della Corte di Giustizia Europea, recepita dalla risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 79. Secondo questa risoluzione, le lezioni di guida non possono considerarsi insegnamenti scolastici (come è successo finora), quindi non possono essere considerate esenti dalle tasse. Questo aumento andrà a colpire sia chi deve conseguire la patente, sia i titolari delle scuole guide.

L'aumento

Le scuole guide, poi, potranno far pagare questo aumento ai clienti, aumentando, così, il già alto costo finale per poter prendere la patente.

Retroattiva fino al 2015

Inoltre, questo aumento è pure retroattivo: chi, negli anni dal 2015 in poi, ha conseguito la patente, potrebbe venire contattato per versare il 22 per cento di Iva in più. Nell'attesa della riscossione di queste somme, le scuole guida saranno comunque obbligate a pagare al Fisco le aliquote degli ultimi cinque anni (senza interessi nè sanzioni).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Fa entrare i clienti dal retro nonostante le restrizioni, interviene la Polizia

Torna su
UdineToday è in caricamento