rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Il contributo

Pochi giorni ancora per richiedere la Dote famiglia, ecco cos'è e come fare

Si tratta di un contributo annuale per garantire ai minori l'opportunità di accedere a contesti educativi, ludici e ricreativi e per favorire il bilanciamento dei tempi di vita familiare e dei tempi di vita lavorativa ai genitori. Le domande devono essere presentate entro il 31 dicembre 2022

Per i figli minori fino ai 18 anni non compiuti esiste un contributo, erogato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, per incentivare la fruizione di prestazioni e servizi di carattere educativo, ludico e ricreativo e per conciliare i tempi di vita familiare con quelli lavorativi. Si tratta de La Dote famiglia e il contributo può essere richiesto solo dal richiedente/titolare di Carta famiglia.

Vediamo di cosa si tratta, come fare domanda e soprattutto entro quando, visto che il termine ultimo per la presentazione delle richieste scade il 31 dicembre 2022.

Quali spese possono essere rimborsate

Le spese oggetto del rimborso devono riguardare prestazioni e servizi svolti all’interno del territorio regionale e riguardanti le seguenti categorie:

  • servizi di sostegno alla genitorialità ed educativi, organizzati in orari e periodi extra scolastici (a titolo di esempio: centri estivi, doposcuola, baby sitting);
  • percorsi di sostegno scolastico o di apprendimento delle lingue straniere (a titolo di esempio: ripetizioni e corsi di lingua);
  • servizi culturali (a titolo di esempio: l’accesso a musei, concerti, teatro sia con biglietto sia con abbonamento indicanti il nominativo del minore);
  • servizi turistici (a titolo di esempio: gite scolastiche, viaggi di istruzione, visite didattiche);
  • percorsi didattici e di educazione artistica e musicale (a titolo di esempio: frequenza a laboratori, atelier, percorsi didattici su tematiche specifiche);
  • attività sportive (a titolo di esempio: corsi e ritiri sportivi).

Chi può richiederla

Può richiedere Dote famiglia il titolare di Carta famiglia in possesso dei seguenti requisiti:

  • Carta famiglia attiva;
  • ISEE minorenni in corso di validità con valore inferiore o uguale a euro 30.000,00;
  • almeno un figlio minore in carico al nucleo familiare.

Se non si è titolare di Carta famiglia, è possibile presentare domanda di Carta famiglia e contestualmente quella di Dote famiglia. Il Comune dopo la verifica dei requisiti e il rilascio di Carta famiglia, procede a istruire la domanda di Dote famiglia.

Come e quando fare domanda

La domanda di Dote famiglia si trasmette al proprio Comune di residenza esclusivamente in modalità online attraverso il front end  dedicato, a partire dal 12 luglio ed entro il termine del 31 dicembre 2022.

La domanda va fatta un’unica volta per tutte le spese già sostenute per tutti i figli minori a carico del nucleo familiare nell’anno di riferimento. Una volta trasmessa, non può essere modificata e non è possibile inviare ulteriori domande di Dote famiglia.

In caso di rigetto della domanda, il titolare di Carta famiglia può procedere con la richiesta di una nuova domanda di Dote famiglia.

E' possibile accedere al portale solo attraverso una delle seguenti modalità:

  • SPID - Sistema pubblico di identità digitale
  • CIE - Carta d’i dentità elettronica italiana
  • CRS – Carta Regionale dei Servizi

Gli importi del contributo

Per l’anno 2022, si stabilisce in via straordinaria, una misura della Dote famiglia pari a 500 euro per ciascun figlio minore.
L'importo viene ridotto a 250 euro se il titolare di Carta famiglia risiede in regione da meno di 5 anni. L'importo viene invece maggiorato di 100 euro se nel nucleo familiare è presente una persona con disabilità.

Per tutte le altre informazioni è possibile consultare il sito della Regione Friuli Venezia Giulia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pochi giorni ancora per richiedere la Dote famiglia, ecco cos'è e come fare

UdineToday è in caricamento