Sabato, 18 Settembre 2021
mobilità

In bici dal Friuli alla Grecia, verso la linea "Adriatico–Ionica"

Barbara Zilli: "Si tratta di un progetto importante, perché è sviluppato in modo integrato tra le regioni con il pieno appoggio, oltre che del Friuli Venezia Giulia, anche di Marche e Calabria. Realizzare questa via turistica è un'occasione ulteriore di ripartenza"

"Dobbiamo cogliere l'occasione per potenziare e promuovere ulteriormente la vocazione cicloturistica del nostro territorio e quindi sviluppare il turismo 'lento', che permette di scoprire e riscoprire le bellezze, anche più nascoste, del nostro Friuli Venezia Giulia". Con queste parole l'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, ha introdotto il workshop 'L'Embedding della Ciclovia adriatico-ionica Eusair (Adriatic-Ionian Cycle Route) nella programmazione europea 2021-2027', che si è svolto questa mattina in via telematica.

Il percorso

Il progetto Adrioncycletour è stato predisposto grazie alla collaborazione tra la Regione Friuli Venezia Giulia e la Regione Marche e prevede la realizzazione dell'Adriatic-Ionian Cycle Network costituito dalla ciclovia che percorre l'intera costa del bacino Adriatico-Ionico di tutti i Paesi Eusair dall'Italia alla Grecia (ciclovia costiera Adriatic-Ionian Cycle Route), e i suoi principali collegamenti ciclabili con le aree interne (ciclovie di penetrazione interna).

Il tratto tra Venzia e il Friuli Venezia Giulia

Schermata 2021-04-07 alle 13.12.13-2

La Regione c'è

"L'impegno della Regione è di continuare nel solco del percorso virtuoso avviato, attingendo ai fondi della cooperazione europea per la realizzazione di infrastrutture viarie utili alla valorizzazione del turismo lento – ha spiegato Zilli portando i saluti del governatore Fedriga e della Giunta –, e un ulteriore strumento utile alla realizzazione di questo bel progetto che viene illustrato oggi è il Pnrr nazionale. Si tratta di un progetto importante perché è sviluppato in modo integrato tra le regioni con il pieno appoggio, oltre che del Friuli Venezia Giulia, anche di Marche e Calabria. Realizzare questa via turistica è un'occasione ulteriore di ripartenza".

Il percorso

Schermata 2021-04-07 alle 13.32.48-2

I percorsi

Attualmente la Rete ciclistica regionale è costituita da nove ciclovie, che si sviluppano complessivamente per più di mille chilometri, e ha l'obiettivo di creare una rete di percorso transregionali di alta qualità, capace di essere l'elemento infrastrutturale portante per lo sviluppo di una mobilità e di un turismo sostenibili e in grado di conquistare fasce sempre più ampie di utenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In bici dal Friuli alla Grecia, verso la linea "Adriatico–Ionica"

UdineToday è in caricamento