Udine di nuovo in prima serata Rai grazie agli affreschi del Tiepolo

Protagonista di quattro trasmissioni di Rai5 saranno il Museo Diocesano e le Gallerie del Tiepolo in occasione dell'anniversario dei 250 anni dalla morte del pittore

Le telecamere della Rai all'interno del Muso Diocesano di Udine

Si dice spesso che i posti dove si vive sono quelli che si conoscono di meno.. e forse vale anche per Udine, che di tesori da scoprire ne ha molti. Tra questi senza dubbio il Museo Diocesano e le Gallerie del Tiepolo, nel cuore della città. A metterli in luce, proprio per i 250 anni dalla morte del Tiepolo, sarà Rai5 che dal 27 marzo dedicherà quattro sensazionali trasmissioni al grande pittore del settecento veneziano che tanto ha dato a Udine, girate nei musei udinesi. 

Il Museo Diocesano

Istituito nel 1963, il Museo dal 1995 ha sede nel Palazzo Patriarcale di Udine. Ospita gli splendidi affreschi del Tiepolo e preziose collezioni. La collezione del Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo è composta da circa 700 opere, alcune delle quali esposte al pubblico.
Le sale nelle quali sono allestite le varie collezioni e il piano nobile rappresentano un ulteriore punto d’eccellenza per il Museo. Nel palazzo è infatti possibile godere della bellezza degli affreschi settecenteschi di Giambattista Tiepolo, il quale decorò per volere dell’allora patriarca Dionisio Dolfin il soffitto dello Scalone d’onore, la Galleria degli ospiti e la Sala rossa. Sempre nel piano nobile si possono ammirare le suggestive grottesche di Giovanni da Udine nella Sala azzurra, gli stucchi della Sala gialla e la Biblioteca patriarcale, custode di un patrimonio librario ricchissimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento