Mostra fotografica "Ciao Luca..."

Il racconto di un viaggio di un amico che ci ha fatto vivere i suoi sogni ad occhi aperti
Manaslu – La montagna dello spirito – spedizione alpinistica himalayana 2008


“Gli uomini che sognano di giorno, sono uomini pericolosi giacché ad essi è data la possibilità di vivere i sogni ad occhi aperti e far sì che si avverino”: era questo lo spirito con il quale Luca Vuerich, giovane alpinista tarvisiano affrontava le montagne himalayane e le sue Alpi Giulie.

Luca perse la vita prematuramente a soli 35 anni in un incidente in montagna nel 2010 ma nonostante il tempo trascorso, il suo ricordo e il suo sorriso restano nella memoria di chi l'ha conosciuto. Per questo gli amici resiani cresciuti con lui hanno deciso di allestire una mostra con le foto inedite della sua ultima spedizione himalayana del 2008, dove con gli storici compagni di avventura Nives Meroi e Romano Benet, raggiunse la cima del Manaslu (8.163 mt.).

La mostra fotografica organizzata dal Parco Naturale delle Prealpi Giulie e patrocinata dal Comune e dall'Ecomuseo della Val Resia, dalla Pro Loco Pro Val Resia e dalla Scuola di Alpinismo e Scialpinismo del Friuli Venezia Giulia – Guide Fvg verrà inaugurata presso il Centro Visite del Parco a Prato di Resia, sabato 23 settembre 2017, alle ore 18.00. La stessa resterà aperta fino al 15 ottobre 2017, tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Giornata in canoa sul fiume Natisone

    • 4 luglio 2020
  • La pop-star britannica Dido a Udine Vola 2020

    • 27 luglio 2020
    • Castello di Udine
  • Opere d'arte tra la natura: riapre il parco Braida Copetti

    • Gratis
    • dal 11 giugno al 26 luglio 2020
    • Parco sculture "Braida Copetti"
  • “Deja vu - Mi ricorda qualcosa...”

    • Gratis
    • 5 luglio 2020
    • Giardino Loris Fortuna
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    UdineToday è in caricamento