Violenza sessuale su una bambina nel cividalese, resta in carcere l'accusato

Convalidato l'arresto nei confronti del veneziano classe 1973 coinvolto nella vicenda

Il carcere di Udine

Interrogatorio, convalida dell’arresto da parte del Gip e custodia cautelare in carcere in via Spalato, dove già si trovava. È questa la sequenza di atti ai quali è stato sottoposto oggi il classe 1973 residente a Venezia accusato di violenza sessuale su una bambina con meno di dieci anni d’età. L’episodio si è verificato la scorsa domenica - nel pomeriggio - in un locale di una frazione di Prepotto, un comune del Cividalese

L’uomo, secondo la ricostruzione degli inquirenti, una volta scoperto dai genitori della piccola - anche loro veneti e impegnati in un tour enogastronomico della zona, ai confini con la Slovenia - non ha né opposto resistenza alle loro rimostranze e nemmeno proferito parola, sedendosi ad aspettare l’arrivo dei carabinieri. La bambina, sui cui vestiti sarebbero state trovate delle tracce di liquido seminale, è stata poi accompagnata in ospedale per gli accertamenti del caso. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento