Cronaca Viale Venezia

La rotonda di viale Venezia si farà, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

Via libera ai lavori dopo che già il Tar si era espresso favorevolmente

La rotonda di viale Venezia s'ha da fare. Lo dice il Consiglio di Stato, che riunitosi nella giornata di ieri ha deciso di respingere l’appello con cui alcuni cittadini chiedevano la sospensione dell’efficacia della sentenza con la quale il Tar regionale, il 14 maggio scorso, aveva deciso di respingere il loro ricorso. L'istanza era stata considerata irricevibile perché presentata oltre i termini stabiliti.

Fontanini

“Dopo il Tar, anche il Consiglio di Stato ci ha dato ragione”, ha commentato il sindaco Pietro Fontanini. “Questo non può che farci piacere – ha proseguito il primo cittadino –, perché abbiamo sempre considerato la realizzazione della rotonda come migliorativo di questa importante e storica arteria cittadina e dell’intero quadrante di Udine ovest. Con questo intervento, infatti, non solo si va ad alleggerire l’impatto del traffico, con una drastica riduzione del rischio di incidenti, ma anche a ridurre l’inquinamento prodotto dal semaforo che oggi costringe gli automobilisti a lunghe attese. Sono convinto che anche i residenti della zona che oggi guardano con qualche perplessità a questi lavori avranno modo di ricredersi e di apprezzare la nuova viabilità”. 

Olivotto

Soddisfazione per la decisione è stata espressa anche dall’assessore ai contenziosi Silvana Olivotto, che ha evidenziato che “oltre a confermare la sentenza del Tar, il Consiglio di Stato ha indirettamente avvalorato l’attività dell’Ente, affermando che non appare d’immediata evidenza e consistenza il pregiudizio allegato dagli appellanti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rotonda di viale Venezia si farà, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

UdineToday è in caricamento