Udine Sud si rifà il look, iniziato il recupero dell'ex area Coca Cola

Tutto sarà pronto, auspicabilmente, entro l'autunno. Imminente anche l'apertura del cantiere nell'incrocio fra viale Palmanova e via Melegnano. Il vicesindaco Giacomello: "Per Udine è un bel passo in avanti"

L'escavatore presente ieri all'interno dell'ex stabilimento produttivo della Coca Cola

Bellissima notizia dopo circa 26 anni di attesa. Sono iniziati da alcuni giorni i lavori all'interno dell'ex area Coca Cola. La zona diventerà un nuovo polo commerciale con una superficie di vendita di 1.500 metri quadri sui 6 mila di superficie. Dopo l'inaspettato ritiro dall’operazione del gruppo Conad e lo sgombero di un cittadino rumeno che era stato trovato utilizzare la struttura come bivacco, il progetto, seguito dall’imprenditore Rossit della Coca Cola center Snc, non è cambiato di una virgola e  prende finalmente il via. In questi giorni l'Arpa ha effettuato nuovi prelievi e analisi ambientali e alcune ditte stanno procedendo a passo spedito per terminare i lavori che riguardano le fognature. Qui sotto le tavole grafiche illustrative del progetto concordate con i progettisti. L'ufficio comunale che ha in gestione l'Urbanistica ci ha riferito che sono tavole ancora in fase di definizione in alcuni dettagli e che quindi potrebbero prevedere delle modifiche.

Recupero ex stabilimento produttivo Coca Cola: Il piano di recupero prevede circa 20 milioni di euro di investimento. Si ristruttureranno solo due degli edifici esistenti, mentre il restante verrà demolito. Nel complesso sorgeranno un ristorante self-service (che sarà utilizzato dai dipendenti della vicina Saf), alcuni negozi di casalinghi, dei parcheggi, degli spazi verdi e una ciclabile che connetterà Cussignacco alla città. Nello spazio commerciale più grande che verrà allestito, quello che era destinato al Conad, si venderà o si affiaterà a qualcun altro. Era in ballo l'ipotesi dell'apertura di un nuovo Brico, ma Coca Cola Italia, interpellata dalla nostra redazione, non ha voluto riferire alcuna informazione in merito. Tutto questo ovviamente ha degli oneri di urbanizzazione, come previsto dalle normative regionali, e porterà all'abbattimento del vicino ex distributore di benzina Ip di proprietà Eni, e alla costruzione di una nuova rotonda nell'intersezione fra viale Palmanova e via del Partidôr, con la conseguente eliminazione dei semafori all'incrocio.

Via alla rotonda di via Melegnano: Ma le novità non sono finite. Il gruppo Panorama, a seguito dell'ampliamento delle sue superfici e del proprio magazzino, (da 2.500 a 3.500 metri quadri), interverrà, anche se non obbligata, a realizzare a proprie spese la tanto attesa e sperata rotonda fra lo stesso viale Palmanova e via Melegnano. "L'apertura del cantiere è imminente", ci ha riferito il vicesindaco Carlo Giacomello. 

Insomma, due opere, due rotonde, che a distanza di qualche centinaio di metro aiuteranno a eliminare molti semafori, decongestionare il traffico e a creare meno inquinamento in una delle zone con il più alto tasso di transito di Udine. E se a queste due rotonde ci aggiungiamo quelle di prossima realizzazione in viale XXIII marzo (entro l'estate) e via Cormor Basso, come dice il vicesindaco, "sarà davvero l'anno delle rotonde per Udine”. Per quanto riguarda, invece, la vecchia lamentela sulla concentrazione e l'elevato numero di supermercati lungo il viale, Giacomello ha assicurato che, con i vari traslochi, rifiuti e spostamenti, il numero degli setti nella zona è sempre il medesimo. "Vedere gli operai all'interno di quell'area è significativo per Udine - commenta l'amministratore soddisfatto -. E' il primo passo che la zona e la città aspettava da tempo. E' il recupero di un'area dismessa, per Udine è un bel passo in avanti. Contiamo entro l'anno di avere una nuova Udine Sud".

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trans nuda in mezzo alla strada, un carabiniere chiede 1 milione di risarcimento danni

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

Torna su
UdineToday è in caricamento