Entrano senza permesso e devastano la palestra: danni per 30 mila euro

Atti di vandalismo a Ronchis all'interno della struttura comunale da poco ristrutturata

Fotografie del sindaco di Ronchis, Manfredi Michelutto 

Parquet bruciato - forse interamente da sostituire - e danni quantificati in 30 mila euro. Questo, il frutto dell'incredibile atto di vandalismo che si è verificato ieri sera, martedì 10 luglio, all'interno della palestra comunale di Ronchis che da poco aveva sostituito il pavimento da gioco. Gli ignoti, una volta entrati abusivamente, avrebbero accatastato alcune sedie e oggetti al centro del campo dando poi fuoco alla catasta. Gli stessi, poco dopo, avrebbero poi spento le fiamme utilizzando i bocchettoni antincendio appesi sulle pareti.

L'indagine

Le indagini sono ora affidate ai militari del Comando dei carabinieri della Compagnia di Latisana. A denunciare lo spiacevole episodio è stato lo stesso sindaco di Ronchis, Manfredi Michelutto. In attesa che gli autori dello scempio si facciano avanti assumendosi le proprie responsabilità, al fine di riconoscere i responsabili, i militari dell'arma utilizzeranno le immagini di videosorveglianza privata presenti nella zona. 

Ragazzi passano il tempo in palestra: danni per 30 mila euro-3Ragazzi passano il tempo in palestra: danni per 30 mila euro-2

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Ristoranti vegani: dove andare in città?

  • Farmaci generici e di marca: sono davvero uguali?

  • Formiche in casa, i metodi naturali per allontanarle

I più letti della settimana

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Sequestrati in provincia di Udine 100 kg di preparato per gelato scaduto

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

Torna su
UdineToday è in caricamento