Urla e bottiglie rotte, disagi nella notte in Borgo Stazione

Fermata e identificata una comitiva di dodici persone apparentemente ubriache

Urla, risate sguaiate, bottiglie infrante e cocci di vetro sparpagliati sul marciapiede. Questa la situazione che si è presentata ieri notte davanti ad un negozio di alimentari posto in viale Europa Unita. La situazione stava letteralmente degenerando, creando preoccupazione e allarme tra i residenti e i passeggeri in uscita dalla stazione ferroviaria. 

Dopo alcune segnalazioni, sul posto si sono recate le pattuglie dei carabinieri in perlustrazione per la città. L'intervento dei militari dell'Arma è avvenuto a mezzanotte e ha permesso l'identificazione della comitiva composta da 12 persone, due dei quali colpiti da divieto di ritorno nel Comune di Udine. Tutti, praticamente, erano alterati dai fumi dell'alcol.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Cocaina, anfetamina, cannabis e capienza massima del locale sforata

  • Figlia e padre malato bloccati in India: lui non si sveglia ma l'ospedale vuole essere pagato

Torna su
UdineToday è in caricamento