A zonzo in auto con un arsenale: con sé aveva una pistola, due caricatori e 5 coltelli

Deferito un 63enne. Sequestrate anche molte altre armi che deteneva in casa: 5 fucili (di cui uno semiautomatico), munizioni varie e una sciabola

Un 63enne originario di Campoformido è stato trovato ieri notte, 5 novembre, in auto in possesso di diverse armi da fuoco - con i caricatori innescati - e da taglio. La scoperta è avvenuta quando una vettura è stata fermata per un normale controllo di routine dai carabinieri della stazione locale nella periferia di Udine. I militari, dopo aver verificato patente e del libretto, hanno proceduto con la perquisizione del mezzo trovando al suo interno quello che può essere definito un arsenale. 

In macchina

Il conducente era difatti in possesso di una pistola semiautomatica, due caricatori completi di relativo munizionamento, 5 coltelli a lama fissa e a serramanico.

In casa

A carico del conducente del mezzo è scattata così la perquisizione dell'abitazione dove risulta domiciliato, all'interno della quale è stata accertata l’omessa custodia di un fucile semiautomatico - detenuto in luogo diverso da quello denunciato - oltre alla detenzione abusiva di una sciabola. Le armi sono state trovate custodite senza alcun tipo di cautela e sicurezza - come previsto da regolamento -, quindi facilmente accessibili a chiunque. Tutte sono state poste sotto sequestro insieme, a titolo cautelare, di altri quattro fucili, una pistola e vario munizionamento che si travavano a disposizione dell'uomo. Tra gli oggetti sono state inoltre trovate varie cartucce cal. 22 prive di omessa denuncia, risultate di proprietà del fratello 71enne convivente del suddetto. 

La denuncia

L'uomo, risultato in possesso di porto d'armi per tiro sportivo, poteva e doveva detenere, nel luogo indicato preventivamente, solamente la "strumentazione" denunciata e, in caso di esercitazione, sarebbe stato costretto a recarsi al poligono con pistola e fucili scarichi. Invece, è stato colto in orari nottorni -con il poligono di tiro oramai chiuso - e con i caricatori innescati. Il soggetto è stato deferito in stato di libertà per le ipotesi di reato di detenzione e porto abusivo di armi, porto abusivo di oggetti atti ad offendere ed omessa custodia di armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento