menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero generale in Fvg: hanno aderito circa il 50 per cento dei lavoratori

Venerdì pomeriggio si sono fermati tutti i settori e soprattutto i trasporti, tra cui aerei, treni e bus. Willy Puglia: "Buona l'adesione, a dimostrazione che l'occupazione è una vera emergenza italiana"

Alta l'adesione allo sciopero di venerdì 18 ottobre, anche in Friuli Venezia Giulia. Le 7 principali organizzazioni sindacali di base considerano riuscita la mobilitazione di ieri, che ha visto scioperare il 50 per cento dei dipendenti di vari settori. La protesta ha causato una serie di voli cancellati in particolare da Roma e da Cagliari diretti all'aeroporto di Ronchi, il mondo del trasporto pubblico in generale ha visto un blocco del 50 per cento dei mezzi, con punte del 65 per cento in alcune zone. Buona l'adesione anche nelle caserme dei vigili del fuoco, nella scuola, all'Università e nelle sedi dell'Inps.

"Le motivazioni della protesta - fa sapere Willy Puglia dell'Usb - sono numerose e hanno interessato tutti i lavoratori dei settori pubblici e privati, che nell’ azione dell’attuale governo, così come del precedente, continuano a non intravedere delle efficaci iniziative in grado di risolvere realmente le gravi emergenze che sconvolgono il mondo del lavoro. Maggiore salario, la fine della precarietà, degli omicidi sul lavoro, il rilancio della scuola, della previdenza e della sanità pubblica, il forte impulso alla contrattazione nazionale e la reintroduzione della scala mobile per lavoratori e pensionati, diritti uguali per cittadini italiani e migranti, il diritto alla casa sono solo alcune delle questioni che i lavoratori vogliono oggi portare all’attenzione degli imprenditori e del Governo.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento