menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esposto contro il pannello fonoassorbente del Park di Piazza Primo Maggio

La barriera anti rumore da 50 mila euro, ancora incompleta, oggetto dell'esposto consegnato questa mattina alla Corte dei Conti di Trieste da parte dei consiglieri comunali del centrodestra

Ancora un esposto da parte dei consiglieri comunali del centrodestra contro il discusso e ancora in costruzione park di Piazza Primo Maggio. Questa volta, a finire nel centro del mirino di Adriano Ioan (Identità Civica) e Maurizio Vuerli (Pdl), a nome di tutti i colleghi del centrodestra, è stata la barriera fonoassorbente di cui vi avevamo già parlato lo scorso fine settembre, dopo le prime accuse dei rappresentanti dell'opposizione per il mancato completamento dei lavori ad anno scolastico già iniziato. L'esposto è stato protocollato in mattinata alla Corte dei Conti presso la Procura della Repubblica di Trieste.

"Il famoso pannello fonoassorbente - spiegano Ioan e Vueli in un comunicato - avrebbe dovuto essere installato già lo scorso mese di settembre all'esterno dell'Istituto d'arte Sello per contenere il disagio a studenti e personale didattico in conseguenza dei rumori provocati dal cantiere in corso. Ebbene, siamo arrivati a dicembre e del pannello fonoassorbente neppure l'ombra. Inoltre, continuano i due consiglieri comunali - fra sospensione delle lezioni per le vacanze di Natale e il rientro in aula passeranno altri trenta giorni. Se, come previsto, il cantiere si concluderà a marzo, é evidente l'inutilità dell'installazione di tale pannello dal costo di 50 mila euro per, se va tutto bene, nemmeno due mesi. E' una vergogna che in una situazione economica del genere si possa pensare di impiegare risorse pubbliche in una maniera che l'opinione pubblica ritiene del tutto dissennato, per un'opera che, viste le scadenze, non serve ormai più a nulla".

Alla luce della situazione segnalata nell'esposto, i consiglieri del centrodestra chiedono inoltre a SSM, l'ente che avrebbe dovuto provvedere ad allestire il pannello in questione, di utilizzare la parte rimanente dei 50 mila euro messi a disposizione per l'opera, come donazione a favore dell'Istituto Sello per l'acquisto di strumentazione didattica. Sulla questione, ora, toccherà alla Procura esprimersi nel merito. 

park piazza primo maggio-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento