Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Trovato in stazione, non vuole dire chi è e la Polfer lo denuncia

L'iniziativa si è sviluppata nel corso della giornata europea sulla sicurezza ferroviaria. In totale sono state 288 le persone controllate, 18 le stazioni interessate e 101 i convogli monitorati

La Polfer di Gemona del Friuli ha provveduto ad indagare un cittadino nigeriano rintracciato all’interno della stazione di Carnia, che all’atto dell’identificazione, si è rifiutato sia di presentare un documento, sia di fornire oralmente le proprie generalità. Di conseguenza è stato accompagnato negl uffici di Gemona ove è stato denunciato in stato di libertà per il rifiuto di fornire le proprie generalità, oltre che per non aver esibito i documenti necessari per la permanenza sul territorio nazionale.

L'operazione

L'iniziativa si è sviluppata nel corso della giornata europea sulla sicurezza ferroviaria. In totale sono state 288 le persone controllate, 18 le stazioni interessate e 101 i convogli monitorati. Dalle 7 del 2 luglio alle 7 del 3 luglio sono stati impegnati 65 operatori del Compartimento Polizia ferroviaria del Friuli-Venezia Giulia. Una giornata di controlli straordinari, programmata con altri Paesi europei, volti a prevenire e reprimere i fenomeni criminosi maggiormente diffusi in ambito ferroviario con una attenzione particolare ai treni ad alta Velocità ed internazionali.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato in stazione, non vuole dire chi è e la Polfer lo denuncia

UdineToday è in caricamento