Uno fa il palo, una distrae e l'altra s'intrufola in casa per rubare, ladri beccati sul fatto

A sventare il furto la figlia di un'anziana che aveva aperto la porta di casa credendo di dover dare l'elemosina ai poveri

Uno fa il palo, una distrae e l'altra s'intrufola in casa per rubare. È in questo modo che ieri tre ladri hanno agito per truffare un'anziana di Rivignano Teor, che ha aperto la porta di casa sua convinta di fare l'elemosina a dei poveri e invece si è trovata di fronte degli imbroglioni. Per fortuna la figlia della donna li ha beccati sul fatto, sventando il furto.

I fatti

Hanno agito in tre, per portare a compimento il furto. Uno ad aspettare in macchina pronto a scappare, una a fare la parte della povera questuante e l'altra a sgattaiolare rapida in casa a cercare oggetti di valore e soldi da sottrarre. In questo modo tre persone hanno cercato di raggirare un'anziana nei pressi della sua abitazione di Rivignano Teor. Mentre una dei tre furfanti distraeva la donna con la scusa di chiederle l'elemosina, un'altra era riuscita ad entrare nella casa pronta a trafugare qualsiasi cosa avesse valore. Per fortuna, presente nell'abitazione, era anche la figlia della proprietaria di casa che sorprendendo le ladre le ha fatte scappare prima che potessero portare via qualcosa, denunciando il fatto ai carabinieri della stazione di Rivignano Teor. Dopo essersi dati alla fuga a bordo dell'auto che le aspettava all'esterno dell'abitazione, le tre persone sono state rintracciate dai carabinieri a seguito di accertamenti effettuati in base ai controlli sul territorio. Si tratta di un 24enne, una 61enne e una 22enne componenti di una famiglia di etnia rom.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento