Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Gonars

Cena tra camionisti finisce con un tentato omicidio, trovato il responsabile

Alle prime luci dell'alba gli uomini della Polizia hanno identificato l'autore dell'aggressione. Si tratta di un autotrasportatore ucraino nato nel 1976

E' stato identificato alle prime luci dell'alba l'autore dell'accoltellamento di ieri sera all'area di servizio di Gonars Nord. In azione Polizia stradale, Squadra mobile e Scientifica. Si tratta di un autotrasportatore ucraino, reduce da una cena con la vittima e altri tre connazionali.

La vittima

Accasciato sui gradini del Ristop, a Gonars Nord, in un bagno di sangue. Così una pattuglia della Stradale ha rinvenuto ieri – verso le 22 e 30 – il corpo del camionista ucraino ferito gravemente. L’uomo, pur in grande difficoltà, è riuscito a far capire agli agenti quale fosse il suo mezzo – un auto articolato Scania di colore rosso –, parcheggiato nell’area di servizio. E’ stato successivamente condotto al Santa Maria della Misericordia in codice rosso.

Le indagini

I poliziotti, nei dintorni del veicolo della vittima, hanno notato due autoarticolati parcheggiati, uno accanto all’altro, appartenenti alla stessa ditta di trasporto con i rimorchi aperti e privi di merci, ma contenenti diverse bottiglie di superalcolici vuote, verosimilmente consumate da poco. In corrispondenza del fianco di uno dei due mezzi sono state notate delle tracce ematiche, compatibili con un gocciolamento verticale molto recente.

I dialoghi

Sono stati così contattati gli occupanti delle cabine. Nel caso del primo mezzo hanno risposto dopo poco tempo e sono stati identificati due cittadini ucraini. Hanno riferito di aver partecipato ad un momento conviviale assieme ai due vicini di parcheggio e a un’altra persona non conosciuta, tutti connazionali. Gli occupanti del secondo mezzo, invece, hanno risposto solo dopo molto tempo. Una volta risposto davano l’idea di non essersi appena svegliati, ma di essere vigili da tempo.

L'intuizione

Ritenendo probabile che la quinta persona potesse essere il ferito, data la posizione delle tracce ematiche, e ritenendo verosimile che tra gli occupanti della cabina potesse esserci il responsabile delle lesioni, gli agenti hanno informato il pm di turno della Procura della Repubblica di Udine, Giorgio Milillo, iniziando a repertare tutte le evidenze con l’ausilio della scientifica. Sono state perquisite le cabine dei mezzi, all’interno di una delle quali sono stati rinvenuti due coltelli, entrambi sottoposti a sequestro. I quattro cittadini stranieri sono stati condotti alla Sottosezione di Polizia stradale di Palmanova per ulteriori accertamenti, dai quali sono emersi indizi di colpevolezza nei confronti di tre dei quattro autotrasportatori.

L'identificazione

Nel frattempo le condizioni di salute del ferito sono migliorate ed è stato trasferito nel reparto di terapia semi-intensiva, dove ha ripreso conoscenza. Gli investigatori lo hanno così incontrato. L’uomo ha fornito indicazioni dettagliate sul responsabile dell’aggressione, che è stato definitivamente individuato in uno dei connazionali individuati. E’ stato così operato il fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio nei confronti di V. T.,  nato in Ucraina il 3 agosto agosto 1976.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cena tra camionisti finisce con un tentato omicidio, trovato il responsabile

UdineToday è in caricamento