Bocciatura per Fidenato. Stoppata la semina ogm in Friuli

Anche il Consiglio di Stato dice di no alla semina dell'Ogm. La decisione definitiva il 4 dicembre prossimo. Coldiretti, intanto, chiede un intervento da parte delle amministrazioni pubbliche

Il Consiglio di Stato ha confermato la decisione del Tar del Lazio di bloccare le semine biotech (ogm) in Friuli rinviando la definitiva decisione nel merito al 4 dicembre prossimo, quando di fatto sarà già in vigore la normativa europea che lascia la libertà di non coltivare Ogm ai singoli Stati Membri. A renderlo noto Coldiretti del FVG che dichiara: “Ora non ci sono più alibi, si rispetti la legge”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pronunciamento del Consiglio di Stato è riferito alla sentenza del Tar del Lazio che  aveva bocciato il ricorso presentato contro il decreto interministeriale che proibisce la semina di mais biotech Mon810 modificato geneticamente. “A questo punto - conclude Coldiretti - le amministrazioni coinvolte non hanno più nessun alibi per intervenire nella repressione delle coltivazioni illegali per evitare l’aggravarsi delle contaminazioni ambientali in atto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Tragedia a San Domenico, Francesca perde la vita a soli 23 anni

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Il giovane udinese che vizia di lusso vintage Chiara Ferragni: la storia di Massimo

Torna su
UdineToday è in caricamento