Viale Palmanova: madre e figlio coinvolti in un traffico di eroina

I due, residenti nella zona di Udine sud, sono stati scoperti e arrestati dai carabinieri del Nucleo investigativo cittadino. In casa tenevano diverse dosi dello stupefacente, confezionate in unità da 30 e 60 centesimi di grammo

Eroina nascosta nella dispensa, in cucina, in taverna e dentro la stufa. E' questo lo scenario che si sono trovati di fronte i carabinieri del Nucleo investigativo di Udine, comandati dal capitano Pasquariello, quando sono entrati in casa del 26enne A.A. e della 56enne O.D.M., rispettivamente figlio e madre.

Gli uomini dell'Arma sono arrivati alla loro casa di via Sant'Ulderico dopo diversi sequestri di piccole quantità dello stupefacente che nell'ultimo periodo, a causa dell'abbassamento dei prezzi, si sta diffondendo nuovamente.

L'eroina erà già confezionata in diverse dosi, da 30 o 60 centesimi di grammo. Complessivamente sono stati trovati 25 grammi di sostanza.

I due soggetti sono tratti in arresto. Mentre il figlioha preso la via del carcere la madre  è stata accomnpagnata presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, considerate le sue precarie condizioni di salute.    
                  
 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento