menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Sella Nevea l'inverno continua. Impianti aperti fino al 21 aprile

Gli altri poli Promotur hanno chiuso il giorno di Pasquetta, ma nel "nevaio" del Friuli Venezia Giulia sarà ancora possibile sciare per tre settimane. Tutte i dettagli nell'annuncio di Promotour

Cala il sipario sulla stagione invernale nei poli Promotur. Dopo mesi intensi, caratterizzati da neve, grande sci e divertimento, le stazioni sciistiche gestite dall'Agenzia Regionale hanno chiuso i battenti da ieri, 1° aprile, con il gran finale di tante divertenti feste nelle varie località. Appuntamento, ora, per l'apertura estiva degli impianti di risalita, che consentirà di godere delle bellezze naturali anche nei mesi più caldi.

L'inverno, però, non è finito ovunque. Chi ha ancora “fame” di esaltanti discese con gli sci ai piedi, potrà trovare a Sella Nevea quanto cerca e la grande convenienza dello skipass scontato del 50 per cento. Il “nevaio del Friuli Venezia Giulia”, dunque, si conferma tale ancora una volta e la località sarà a disposizione degli sciatori quotidianamente fino al 7 aprile con l’apertura della telecabina del Canin e delle piste Canin Agonistica e Canin Turistica. In seguito, l'apertura sarà limitata ai due fine settimana del 13-14 e 20-21 aprile. Il tutto, con il contorno di grandi avvenimenti quali, per esempio, la 58esima “Sci alpinistica del Canin” (14 aprile) e “Adrenaline Canin Freeride Open” (20 e 21 del mese). Per ulteriori info e aggiornamenti sulle aperture, è possibile visitare il sito www.promotur.org.

Complici le abbondante nevicate che hanno caratterizzato gli scorsi mesi, si chiude dunque con un bilancio più che positivo la stagione invernale nei poli Promotur. In attesa dei dati ufficiali, i vertici dell'Agenzia regionale parlano di un incremento medio di presenze, nelle stazioni sciistiche, del 10 per cento circa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento