menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'interno della sede palmarina

L'interno della sede palmarina

Cento sedie da 1.000 euro l'una per la Protezione Civile regionale

Il caso è stato sollevato in Consiglio regionale. Per l'assessore Telesca la scelta è giustificata dallo "stress operativo che richiede da un lato un'elevata professionalità degli operatori e dall'altro la loro massima efficienza operativa e quindi anche efficienza fisica"

Sedie da 1.000 euro alla sede della Protezione Civile regionale di Palmanova. Il caso è stato messo in evidenza da Il Piccolo di Trieste, che sottolinea come la Protezione Civile del Fvg che, per la centrale di Palmanova, ha fatto spendere alla Regione 100mila euro per acquistare (all’estero) 108 sedie. Mille euro a pezzo. 

Il caso è stato sollevato da Stefano Pustetto, consigliere regionale di Sel, che dopo una visita al centro palmarino ha riferito che la sede «era dotata di circa un centinaio di sedie nuove, in alluminio,di tecnologia avanzata, modello Aeron prodotte dall’americana Herman Miller».

Il Friuli è tradizionalmente terra di sedie, e il quotidiano triestino ha chiesto alla Giunta come mai non fosse stata fatta una scelta 'local'.  E' stata l'assessore alla sanità Telesca a rispondere: «Sia l'attività ordinaria di protezione civile e 118, e ancor più quella straordinaria durante le fasi di emergenza  è caratterizzata da un elevatissimo stress operativo che richiede da un lato un'elevata professionalità degli operatori e dall'altro la loro massima efficienza operativa e quindi anche efficienza fisica. Si deve infatti evidenziare che un ambiente confortevole di lavoro dotato delle massima ergonomicità e comfort  risultano essere condizioni indispensabili affinché l'operatore possa affrontare situazioni di stress operativo, per di più prolungate e soventi anche in ore notturne».

Il corpo, prima di puntare gli Usa, si sarebbe pure rivolto in casa cercando l'articolo, provvisto di “meccanismi di regolazione, di inclinazione della seduta, inclinazione in avanti per la posizione terminalista , regolazione di tensione della resistenza di movimento in base al peso dell'utente, braccioli regolabili in altezza ed inclinazione laterale, supporto lombo-sacrale regolabile in profondità e disponibilità alla fornitura della seduta in funzione della corporatura dell'utente e regolazione dell'altezza con pistone a gas”.

Le sedie però in regione non c'erano, e si è dovuti andare oltre oceano per sanare la lacuna. Il prezzo unitario di ogni singola sedia "Aeron" è risultato di euro 912.00 più Iva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento