Picchia un richiedente asilo, poi dà in escandescenze contro i poliziotti

L'episodio in borgo stazione: protagonista un marocchino di 46 anni, ubriaco, con diversi reati alle spalle

Prima i calci e i pugni nei confronti di un giovane richiedente asilo. Poi le ingiurie contro la polizia, proseguite fino all'interno della Questura. Il protagonista della vicenda è un uomo di 46 anni marocchino, pluripregiudicato. E' stato notato in Borgo Stazione da alcuni passanti mentre barcollava, in stato di alterazione alcolica, dopo la rissa.

Così i poliziotti sono intervenuti per ammanettarlo, ma il 46 enne ha iniziato a scagliarsi contro gli agenti lanciando offese sia nell'auto, sia una volta arrivato in Questura: proprio qui, una volta spogliatosi volontariamente, ha iniziato a colpire con la testa la porta e il muro della cella di sicurezza. Difficili anche le operazioni di fotosegnalamento, visto l'atteggiamento del pregiudicato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima della rissa è un giovane di 25 anni, soccorso dai sanitari. Per lui - come riportato da Il Messaggero Veneto - ferite al naso e alla tempia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • No a euro, 5G e mascherine, i gilet arancioni in piazza con il loro leader Gigi Nardini

Torna su
UdineToday è in caricamento