Rissa da far west in un locale udinese, il racconto dei testimoni

"Si percepiva chiaramente che erano tutti ubriachi e che la loro presenza non faceva presagire nulla di buono". Così un passaggio del racconto di due ragazzi presenti all'interno della birreria

Come riportato dal quotidinano udinese Messaggero Veneto, nella notte fra martedì e mercoledì gli avventori della "Tana del luppolo" di via Martignacco non hanno passato dei momenti piacevoli.

Il tutto è accaduto durante la festa, organizzata con cadenza settimanale, del "Martedì italiano".  Verso l'1 e 30 un manipolo di esagitati ha messo il locale a ferro e fuoco, apparentemente senza alcun motivo. Due sono stati gli arresti eseguiti dalle forze dell'ordine, mentre gli altri componenti del gruppo sono riusciti a darsela a gambe.

Abbiamo raccolto la testimonianza di due dei presenti, che ci hanno raccontato assieme la forte sensazione di disagio provata.

"Eravamo lì da diverse ore, assieme a numerosi amici con i quali ci troviamo spesso. Tutto era tranquillo, si beveva qualcosa, si chiacchierava e ascoltavamo della musica. Attorno all'una e trenta abbiamo notato il gruppo entrare dalla porta. Si percepiva chiaramente che erano tutti quanti ubriachi, e che la loro presenza non faceva presagire nulla di buono. Nel giro di cinque minuti scarsi si è scatenato il putiferio, con bicchieri e caraffe che volavano da tutte le parti, senza una ragione chiara".

Il racconto prosegue: "una volta che i gestori sono riusciti a farli uscire, e che le serrande sono state abbassate, uno di loro ha tentato di fare irruzione nell'appartamento che sta sopra il locale, prendendo a calci e pugni la porta d'ingresso, mentre gli altri provavano a scavalcare il muretto di cinta, per introdursi nel giardino della Tana e rientrare così nel locale".

L'arrivo immediato delle volanti li ha poi fatti desistere, facendoli fuggire in buona parte, con il ritorno della situazione alla tanto sospirata clama.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Razzia di tonno in scatola, fugge dalla Lidl con un bottino di 90 scatolette

  • Incidente mortale sulla Udine-Venezia, raffica di soppressioni e ritardi

Torna su
UdineToday è in caricamento